Calciomercato, Ibrahimovic e le tre ipotesi italiane: news e aggiornamenti

Calciomercato
©Getty

Milan, Bologna e Napoli tra le società che stanno provando a riportare in Europa Zlatan dopo l'avventura con la maglia dei Los Angeles Galaxy. Dei rossoneri l'unica offerta formalizzata, ma c'è distanza tra domanda e offerta. Il Bologna punta sul legame con Mihajlovic, a Napoli c'è Aurelio De Laurentiis tra i sostenitori dell'operazione Ibra

L'avventura di Zlatan Ibrahimovic con i Los Angeles Galaxy si è chiusa dopo un anno e mezzo, 58 partite giocate e 53 reti. Per l'attaccante svedese ora è tempo di decifrare la prossima tappa di una carriera che Ibra non ha certo intenzione di interrompere a 38 anni. Dopo aver vestito le maglie di Malmoe, Ajax, Juventus, Inter, Barcellona, Milan, Paris Saint-Germain e Manchester United prima di volare negli States, il ritorno in Europa sembra la priorità di Zlatan, che tra le possibili tappe future sta valutando anche la Serie A. In Italia, infatti, i corteggiatori per il centravanti non mancano.

Milan: l'offerta c'è ma gli ostacoli non mancano

Il ritorno al Milan è una delle piste in piedi per Ibrahimovic, che in rossonero ha giocato dal 2010 al 2012 vincendo uno scudetto e una Supercoppa italiana. Nelle scorse ore il Milan è uscito allo scoperto sedendosi al tavolo con Mino Raiola per parlare del futuro dell'attaccante e spiegando di aspettare già a dicembre il giocatore a Milanello per allenarsi con il gruppo. La società sarebbe disposta a proporre un contratto da un anno e mezzo ma occorre capire la disponibilità del giocatore ad accettare un ingaggio meno ricco di quello che potrebbe percepire altrove. Al momento c'è distanza tra richiesta e offerta, ma la volontà di venirsi incontro tra le parti potrebbe fare la differenza. La palla è ora nelle mani di Ibrahimovic e il Milan confida di far leva anche sul fattore affettivo che lega l'attaccante ai colori rossoneri. L'operazione non è semplice e la parte economica resta fondamentale per il "sì".

Bologna in pista, conta il rapporto con Mihajlovic

Altra ipotesi all'orizzonte, ma senza che ci sia stata alcuna offerta ufficiale, è quella che porta al Bologna. Pista alla quale Ibra è legato dal forte rapporto di stima e affetto con Mihajlovic. Come ammesso dal ds rossoblù Riccardo Bigon, "il giocatore ha aperto all'idea di prendere in considerazione anche Bologna". Il club emiliano è affascinato dalla possibilità ed è disponibile ad accogliere Zlatan ma è "una situazione - parola di Bigon - che dipenderà molto dalle scelte che farà Ibrahimovic".

Napoli, c'è l'ok di De Laurentiis

L'interesse del Napoli non si è ancora formalizzato, come nel caso del Milan, in una vera e propria offerta. Ibra-Napoli è un pensiero del patron Aurelio De Laurentiis ancor prima che di Carlo Ancelotti e dell'area tecnica. Dalla prossima settimana sarà possibile comprendere la reale fattibilità di questa operazione. Di certo l'attuale situazone del Napoli non permette alla società di concentrarsi su queste dinamiche, con le partite contro Milan e Liverpool diventate molto importanti per riportare serenità nel gruppo dopo le ultime settimane non semplici. In caso di arrivo di Ibrahimovic in azzurro, di certo nel reparto avanzato del Napoli, che oggi conta 7 attaccanti, dovrà esserci una partenza. Al momento non c'è però una vera e propria trattativa tra le parti, ma la sensazione è che di qui a inizio dicembre sarà tempo di scoprire le carte per le società che sognano Ibrahimovic. Poi la palla passerà solo a Zlatan.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche