Parma, Kulusevski: "Inter da scudetto. Ma a gennaio non cambio squadra"

Calciomercato

Il talento svedese a La Repubblica: "A gennaio non cambio squadra, resto a crescere a Parma. In futuro vedremo. L'Inter può vincere lo scudetto, con la Juve sono le più forti. Mbappé il migliore tra i giovani, la nostra generazione cambierà il calcio"

BOLOGNA-PARMA LIVE

Il suo nome potrebbe diventare tra i più "roventi" durante la sessione invernale di calciomercato: su di lui, infatti, ha messo gli occhi l’Inter, convinta dalle qualità mostrate dal giovane svedese in questa prima parte di campionato. Dejan Kulusevski, centrocampista classe 2000 di proprietà dell’Atalanta ma in prestito al Parma (2 gol e 5 assist in queste prime 12 partite), ha però le idee chiare: “Non cambio squadra a gennaio perché ho bisogno di crescere qui al Parma, poi vedremo. Mi piacciono l'Italia e la Premier League inglese, ma alla fine decide l'Atalanta. Non penso molto al futuro altrimenti perdo la concentrazione, mi alleno male e gioco male. Anche se un giorno arriverò lassù”, ha ammesso il calciatore in un’intervista rilasciata a Repubblica. Tema Inter, Kulusevski non si nasconde: "Conte mi vorrebbe subito all'Inter? Ho affrontato sia la Juve che i nerazzurri, sono le squadre migliori. Scudetto all'Inter? Presto per dirlo, ma perché no... Però io adesso rimango qui. Vivo da solo ma i miei genitori vengono almeno una volta al mese, a Parma ho tanti amici, sono felice, tutti credono in me, è un posto tranquillo".

 

"Sapevo di essere forte e pronto per la Serie A"

Il centrocampista oggi al Parma non nasconde la sua grande ambizione: “L'Atalanta mi ha portato in Italia a 15 anni e mezzo dopo avermi visto in un torneo giovanile contro di loro. Io sapevo già che sarei diventato un calciatore forte, dovevo solo capire quanto. D'Aversa – prosegue Kulusevski – è un grande allenatore. Con Gasperini dovevo capire se posso fare la differenza anche in Serie A, non solo in Primavera: io veramente mi sentivo già pronto, e a Parma ho avuto la conferma di esserlo".

 

"Mbappé il giovane più forte. La nostra generazione cambierà il calcio"

Prima convocazione ed esordio con la nazionale svedese contro le Isole Faroe nella gara valida per le qualificazioni al prossimo campionato Europeo, Kulusevski ha le idee chiare anche sui modelli a cui ispirarsi: "Per me il più forte al mondo è Hazard, da almeno tre anni lo preferisco anche a Messi e Cristiano Ronaldo. Tra i giovani il numero uno è Mbappé. Siamo la generazione che cambierà il calcio. Rispettosi, ma paura di niente: ormai la porta è aperta. Se Mbappé fa quelle cose, pensiamo, allora possiamo provarci anche noi. Adesso spacchiamo tutto", ha ammesso il centrocampista del Parma.  Sguardo poi in Italia: "Castrovilli della Fiorentina è fortissimo, non sapevo neanche che esistesse, poi ci ho giocato contro e ho capito che è diverso. Tra i difensori Van Dijk sembra Superman, nessuno lo vale. In Italia sicuramente Bonucci e Chiellini, con loro non si passa", ha concluso Kulusevski.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche