Jurgen Klinsmann torna in panchina: è il nuovo allenatore dell'Hertha Berlino

Calciomercato

L'ex Ct degli Stati Uniti riparte dalla Bundesliga, a 3 anni dalla sua ultima esperienza in panchina. Prende il posto dell'esonerato Covic, nel club in cui fino a questa estate giocava il figlio Jonathan

Jurgen Klinsmann torna ad allenare, a distanza di tre anni dalla sua ultima esperienza in panchina. Il tedesco, ex Ct degli Stati Uniti (licenziato nel novembre 2016), è ufficialmente il nuovo allenatore dell’Hertha Berlino e prende il posto dell’esonerato Ante Covic, che paga i risultati deludenti della squadra, 15esima in Bundesliga e reduce da 4 sconfitte consecutive (tra cui quella nel derby contro l’Union, 0-1, e i pesanti ko contro Lipsia, 4-2 e Augsburg, 4-0).

 

Per Klinsmann, 55 anni, ex attaccante dell’Inter, contratto fino al termine della stagione, con l’obiettivo di guadagnarsi il rinnovo. Con lui, i vice Alexander Nouri e Markus Feldhoff, mentre Andreas Koepke sarà il preparatore dei portieri. Curioso come capiti nel club in cui fino a questa estate giocava il figlio Jonathan, portiere classe 1997, ceduto a luglio agli svizzeri del San Gallo dopo due stagioni in cui aveva collezionato una manciata di convocazioni in prima squadra (senza mai giocare in campionato) arrivando però ad esordire in Europa League.

La carriera di Klinsmann

Klinsmann, come detto, è fermo dal 2016, quando fu esonerato dalla nazionale statunitense dopo un cinque anni impreziositi dalla vittoria della Gold Cup nel 2013. In precedenza, era stato Ct della Germania dal 2004 al 2006, guidando la sua nazionale al Mondiale casalingo (eliminato dall’Italia in una indimenticabile – per noi – semifinale). Nella stagione 2008-09 ha allenato il Bayern Monaco, fino all’esonero (ad aprile) per divergenze con la dirigenza del club, poi nel 2011 gli Usa.

I più letti