Calciomercato, Allegri sul futuro: "Tornerò ad allenare a giugno 2020. Studio l'inglese"

Calciomercato
©Getty

L'allenatore toscano conferma l'intenzione di tornare in panchina non prima della prossima stagione: "L'anno prossimo sarà importante per la scelta che farò. Dopo un anno fuori e cinque stagioni alla Juventus, non voglio tornare e fallire: mi farebbe male. Intanto studio inglese, vado a teatro e alle mostre d'arte"

Non tornerà in panchina prima della prossima estate. Massimiliano Allegri ha le idee chiare sul proprio futuro e, nonostante il suo nome sia stato associato più volte prima al Manchester United, complici le difficoltà della gestione Solskjaer, e dopo all'Arsenal per la successione di Unai Emery, l'allenatore è determinato a portare fino in fondo il suo anno sabbatico prima di accettare un nuovo progetto. Lo ha spiegato lo stesso Allegri ai microfoni di Espn FC: "Quando tornerò? A giugno. Non so se si possa chiamare anno sabbatico. Giovanni Branchini e io siamo arrivati immediatamente a quella decisione. Non appena si è concluso il rapporto con la Juventus, la scelta è stata quella di rimanere fuori dal giro per una stagione".

"Futuro? Sceglierò con calma, non voglio tornare e fallire"

Un anno di formazione e approfondimento, prima di una nuova tappa in panchina. Allegri ha preso questa scelta dopo cinque anni alla Juventus e altrettanti scudetti vinti: "Ho giocato per 18 anni e allenato per 16 - le sue parole - mi sono fermato quest'anno dopo 34 anni. Sono felice. Ho la possibilità di riflettere, parlare con la gente, fare cose come andare a teatro, ad alcune mostre d'arte e leggere libri". Tra le attività che l'allenatore sta coltivando, lo studio dell'inglese. Un modo utile anche per farsi trovare pronto a un'eventuale chiamata in futuro dalla Premier League, campionato che affascina Allegri: "Sto prendendo lezioni qui a Milano. Riesco a parlare abbastanza bene. Trovo la parte di ascolto un pò più difficile: se dialogo con qualcuno che parla più lentamente allora capisco. Guardo i film in lingua originale e se leggo qualcosa in inglese lo capisco bene". Crescere e formarsi, ma senza fretta. Allegri ha spiegato di voler scegliere con calma la prossima tappa della sua carriera: "L'anno che verrà sarà importante per la scelta che farò e per la necessità di essere preparato per quella scelta. Dopo un anno fuori e cinque stagioni alla Juventus, non voglio tornare e fallire. Mi farebbe male".

CALCIOMERCATO: SCELTI PER TE