Chelsea, il TAS dimezza la sanzione: può tornare a fare mercato a gennaio

Calciomercato

Il TAS ha dimezzato la sanzione inflitta al Chelsea, chiudendo così il blocco del mercato. I Blues potranno tornare ad operare dalla sessione di gennaio

È stato accolto il ricorso del Chelsea contro la sanzione subita circa un anno fa per le pratiche irregolari riscontrate nell’ingaggio di ventinove giocatori minorenni. Per questo motivo i Blues non hanno potuto fare mercato la scorsa estate, ma questo blocco è stato interrotto dal Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna. Il club di Londra, dunque, potrà nuovamente operare a partire da gennaio, per regalare a Lampard nuovi rinforzi in vista della seconda parte di stagione. Il Chelsea aveva presentato un primo ricorso contro il blocco nel mese di aprile, vedendoselo respingere dal Comitato d'Appello della FIFA. Il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, invece, ha accolto il secondo ricorso presentato, riducendo il blocco da due a una sessione e ridando dunque ai Blues la possibilità di fare mercato.

Nuovi rinforzi per Lampard?

Questo blocco aveva condizionato l'estate del Chelsea, che nella scorsa stagione aveva ottenuto un terzo posto in Premier League dietro Manchester City e Liverpool e la vittoria dell'Europa League. Al termine di un'annata importante, Maurizio Sarri ha però lasciato i Blues, ripartiti da una bandiera come Frank Lampard. Il blocco del mercato non ha permesso al Chelsea di rinforzare la rosa. Nonostante questo, però, i Blues sono quarti in Premier League e ancora in corsa per gli ottavi di finale di Champions League. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche