Tottenham, Kane: "Voglio vincere, non assicuro di restare agli Spurs"

Calciomercato
©Getty

Nel corso di una diretta Instagram su Sky Sports, l'attaccante inglese ha messo in dubbio il suo futuro agli Spurs: "Sono ambizioso, voglio migliorare e vincere. Amo il Tottenham, ma se sento che non stiamo progredendo non rimarrei solo per divertimento. Mourinho? Ho un ottimo rapporto con lui, per me è bello lavorare con uno dei migliori manager al mondo"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Nella scorsa stagione il Tottenham è stato protagonista di un cammino esaltante in Champions League, culminato con la sconfitta in finale contro il Liverpool. Gli Spurs, in quest'annata, non si sono ripetuti: a novembre c'è stato addirittura l'esonero di Pochettino, con l'arrivo in panchina di José Mourinho. Il Tottenham è stato eliminato dal Lipsia agli ottavi di Champions e, al momento della sospensione del campionato a causa del coronavirus, era all'ottavo posto in Premier League. Risultati deludenti, che fanno riflettere Harry Kane sul suo futuro e sulla possibilità o meno di una sua permanenza a Londra: "Non posso dire sì e nemmeno no – le parole dell'attaccante a Sky Sports - Adoro gli Spurs e li amerò sempre ma se sento che non stiamo progredendo come squadra o che non stiamo andando nella giusta direzione, non rimarrei certo solo per divertimento. Sono un giocatore ambizioso, voglio migliorare sempre. Tutto dipende da cosa succede e da come progrediamo come squadra, quindi non assicuro di rimanere. Non abbiamo mai vinto niente, è una cosa difficile da accettare come giocatore. Vorrei conquistare dei trofei, ci siamo sempre andati vicini senza mai riuscirci".

"Mi sento fortunato a lavorare con Mourinho"

Il Tottenham proverà a vincere con José Mourinho: "È una persona onesta, ti dice quando non fai le cose bene – prosegue - È sempre sincero, sia se gli piaci che in caso contrario. Ho un buon rapporto con lui, parliamo tutti i giorni di cose diverse, della squadra, delle partite, di cosa possiamo migliorare. Per me è bello lavorare con uno dei migliori manager al mondo. Diciamo che da un paio d'anni abbiamo una squadra fantastica ma per un motivo o per l'altro non siamo stati in grado di ottenere titoli che magari avremmo potuto vincere, considerando i calciatori che abbiamo avuto".

CALCIOMERCATO: SCELTI PER TE