Calciomercato Barcellona, Quique Setièn: "Lautaro tra i 4/5 attaccanti ideali per noi"

Calciomercato

L'allenatore del Barcellona sul mercato: "Ci sono 4 o 5 giocatori che si possono adattare al centro del nostro attacco e Lautaro Martinez è uno di questi. Pjanic? Mi piacciono i calciatori forti e lui lo è. Ho già realizzato il sogno di allenare Messi, sarei felice se venisse anche Neymar"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Da Pjanic a Lautaro Martinez, il Barcellona guarda anche in Italia per il prossimo calciomercato. Due grandi obiettivi per il centrocampo e per l'attacco apprezzati anche da Quique Setièn, come confermato dallo stesso allenatore in un'intervista rilasciata a Bein Sport: "Ci sono 4 o 5 attaccanti che si possono adattare al centro dell'attacco del mio Barcellona e Lautaro Martinez è uno di quelli. Pjanic? Mi piacciono i calciatori forti e lui è un grande giocatore, ma lo sono anche gli altri che vengono accostati a noi", le parole dell'allenatore.

"Dopo Messi, sogno di allenare Neymar"

Da anni, ormai, a Barcellona si sogna il ritorno di Neymar: "Mi piacerebbe poterlo allenare un giorno – prosegue Setièn – Stiamo parlando di un giocatore di livello straordinario, ho già realizzato il sogno di allenare Messi e sarei felice se venisse anche Neymar". Sul mercato in uscita, aggiunge: "Arthur ha detto che vuol restare, non sta a me parlare del futuro dei giocatori. Vidal è incredibile, trasmette sempre energia e positività e siamo molto contenti di lui. Conto su Rakitic, non so quanti minuti ha giocato ma confido nel suo aiuto".

"Campionato? Abbiamo 2 punti di vantaggio, ma vorrei finirlo"

Sul prosieguo della stagione, infine: "Sono sicuro che la Liga finirà. Il campionato è una competizione in cui conta la regolarità e finché non sono state giocate tutte le partite non si può assegnare il titolo. È vero che abbiamo due punti di vantaggio, ma preferirei finire il campionato. Champions League? Per me ha maggior importanza alla Liga, ma riconosco che la Champions è speciale, soprattutto per una questione di prestigio. Sicuramente sarà una competizione più difficile perché un episodio può farti fuori".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche