Inter, Marotta: "Lautaro? Sono ottimista sulla sua permanenza"

Calciomercato

L'amministratore delegato nerazzurro ottimista sul futuro dell'argentino: "E' lusingato dall'interesse di altri club, ma non ha mai chiesto di andare via". Poi sulla lotta scudetto: "Ci sono ancora 39 punti a disposizione, può succedere di tutto"

INTER-SAMP, SEGUI IL LIVE

Dopo la Coppa Italia, sfumata in semifinale con il Napoli, anche l'Inter si rituffa sul campionato. Lo fa con il recupero della 25^giornata contro la Samp. Tre punti porterebbero i nerazzurri a sei punti dalla Juventus capolista: "Si torna a fare sul serio - le parole a Sky pronunciate nel pre partita da Giuseppe Marotta - ci sono ancora 13 partite e 39 punti a disposizione, può succedere di tutto". Davanti ci sarà il solito Lautaro Martinez, al centro delle voci di mercato dato il vivissimo interesse del Barcellona: "Che piaccia a tanti è risaputo - ha spiegato l'amministrartore delegato dell'Inter - ma non vogliamo cedere i nostri giocatori. E se questi non vogliono andare via, allora li teniamo stretti. Lui è lusingato dall'interesse di altri club, è umano esserlo. Noi però vogliamo trattenerlo e lo stesso Lautaro non ha mai manifestato la voglia di andare via. Sono ottimista sulla sua permanenza”.

"Alziamo il livello"

approfondimento

Lautaro, Toro seduto: non segna da 6 partite

Nessuna preoccupazione dunque, nemmeno per la prestazione poco convincente dell'attaccante argentino in Coppa Italia: "Siamo fermi da 3 mesi e dobbiamo avere la pazienza di aspettare la forma migliore - ha ribadito Marotta - E’ stata solo una partita, non si può valutare". Il discorso poi diventa generale e abbraccia progetti futuri: "Gli azionisti vogliono portare l'Inter in alto e quindi la squadra segue questa direzione. Abbiamo iniziato un nuovo ciclo e vogliamo toglierci delle soddisfazioni. Sta a noi alzare il livello". Chiosa finale sulla ripresa del calcio italiano dopo i mesi di emergenza sanitaria: "La gente vuole tornare alla normalità e il calcio è un fenomeno sociale. Sta a noi alleviare la sofferenza delle persone".