Monza, Galliani a Sky: "Ho trattato Boateng, ma non verrà. Ibra? Troppo caro"

Calciomercato

L'ad del Monza a Sky Sport: "Il nostro modello è l’Atalanta, abbiamo l'ambizione di salire in Serie A e faremo un grande mercato". Su Ibra: "Costa troppo per la B. Con Boateng ho parlato, sarebbe venuto, ma poi abbiamo deciso di non andare avanti”. Sul Milan: "Felice per Pioli, ha cambiato la squadra"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Ambizioni, programmazione, investimenti e un modello ben chiaro da seguire. "Sogniamo di diventare una nuova Atalanta. Oggi ho pranzato con Percassi e Sartori, penso che quella nerazzurra sia la società meglio gestita d’Europa. È il modello che seguiamo per il nostro Monza”, ha affermato ai microfoni di Sky Sport l’ad del club Adriano Galliani. Che, dopo aver presentato in conferenza stampa il nuovo acquisto Christian Gytkjaer, ha ammesso di aver avuto contatti con Kevin-Prince Boateng, ex Milan nell’ultima stagione al Besiktas ma di proprietà della Fiorentina: “Col Boa ho avuto un breve flirt, ci siamo parlati, abbiamo ipotizzato qualcosa. Poi abbiamo deciso di non andare avanti, ma ho parlato con lui e sarebbe anche venuto al Monza. I rapporti con gli ex giocatori del Milan sono sempre ottimi”.

"Ibra? Magari il prossimo anno..."

Galliani che ha spento definitivamente il sogno Ibrahimovic: "Ci vogliamo bene, è un ragazzo meraviglioso, solo che è un pochino troppo caro per la Serie B (ride, ndr). Aspettiamo di arrivare in Serie A, magari il prossimo anno, lui tanto giocherà fino a 50 anni. Con lui dall’inizio il Milan avrebbe centrato la qualificazione in Champions, ma lo dico da tifoso rossonero". Nessuna trattativa invece per Balotelli: "No, a lui non abbiamo mai pensato", ha ammesso Galliani.

"Faremo un grande mercato grazie a Berlusconi"

leggi anche

Che colpo del Monza: preso Gytkjær dal Lech Poznan

Galliani non nasconde le grandi ambizioni del Monza, club neopromosso in Serie B. "Il Monza non è il Milan, non possiamo pensare di portarlo in cima al mondo, ma in Serie A sì". Un traguardo da centrare anche grazia al mercato: "Il Monza parte con l’obiettivo promozione e stiamo scegliendo giocatori secondo noi funzionali al nostro progetto. Abbiamo fatto acquisti, altri ne faremo. Il presidente Berlusconi si è molto appassionato alla squadra, non ci fa mancare nulla, risorse economiche comprese. Sarà un grande mercato".

"Felice per la riconferma di Pioli, ha cambiato il Milan"

approfondimento

Milan, ufficiale: Pioli rinnova fino al 2022

E le motivazioni alla squadra non mancano di certo: “In ogni locale del Monza ho fatto mettere la scritta che riporta la frase pronunciata da Berlusconi alla squadra 5 minuti prima della prima nostra partita. 'Chi ci crede combatte; chi crede supera tutti gli ostacoli; chi ci crede vince'. Brocchi? È un bravo allenatore e ha lo stesso credo calcistico mio e di Berlusconi". A proposito di allenatore: "Sono contento della riconferma di Pioli, ha cambiato la squadra con il suo 4-2-3-1. Io resto tifoso del Milan", ha concluso Galliani.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche