Crotone, Vrenna a Sky conferma Stroppa: "Sarà il nostro allenatore anche in Serie A"

Calciomercato
©Getty

Il presidente del Crotone conferma l'allenatore della promozione anche in Serie A: "Nel contratto c'era un'opzione per farlo rimanere con noi un altro anno in caso di salto di categoria. Mercato? Speriamo di sbagliare il meno possibile perché a causa della pandemia la finestra di mercato sarà molto breve. Un colpo alla Menez? Vediamo"

CROTONE PROMOSSO IN A: LE FOTO DELLA FESTA

Ci sarà ancora Giovanni Stroppa alla guida del Crotone nel prossimo campionato di Serie A. Lo assicura ai microfoni di Sky Sport il presidente del club calabrese, Gianni Vrenna: "Nel suo contratto - spiega - era presente l’opzione per farlo rimanere con noi un altro anno in caso di promozione, perciò posso affermare che sarà il nostro allenatore in A". Conferma che arriva a due giorni dalla festa per il ritorno in Serie A del Crotone, maturata venerdì sera grazie alla vittoria per 5-1 sul campo del Livorno e al successivo pareggio dello Spezia a Cremona.

"Mercato? Ci inventeremo qualcosa. Simy come il vino"

leggi anche

Bernardeschi&Co: i big che hanno giocato a Crotone

Mentre  la città e i tifosi ancora festeggiano la seconda promozione in A nella storia del club, la dirigenza rossoblù pensa già al futuro. Con un segreto: "La passione che ci lega a questa squadra e a questa città è fondamentale.  Per noi è stata la vittoria della squadra, dell'allenatore e della società. Per una società così piccola fare due stagioni di Serie A e riprogrammare la salita non è semplice" assicura Vrenna, che con il figlio Raffaele, direttore generale, gestisce le strategie del club. Ora fari puntati sul calciomercato, per allestire un organico che possa lottare per conquistare la salvezza sul campo: "Speriamo di sbagliare il meno possibile perché a causa della pandemia la finestra di mercato sarà molto breve - ammette il presidente - il divario economico tra noi e le altre squadre di A è notevole, vedremo di inventarci qualcosa come abbiamo sempre fatto". Un esempio è il centravanti nigeriano Simy, capocannoniere della B con 20 reti: "Il ragazzo è con noi da quattro anni, è come il vino: più invecchia più migliora". Risposta secca quando gli si chiede di un possibile colpo alla Jeremy Menez, come quello fatto dalla Reggina per il prossimo campionato di B: "Vedremo anche in base alle nostre forze".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche