Calciomercato Inter, Marotta: "Messi è utopia. Futuro Conte? Presto ci vedremo"

Calciomercato

L'ad nerazzurro a Sky Sport: "Messi è un desiderio di tutti, ma è utopistico pensare di vederlo in Italia. Operazione impossibile per chiunque". Poi su Conte: "A fine campionato ci incontreremo, Siamo interessati a Tonali e vorremmo tenere Sanchez ma non è facile"

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

L’immagine di Leo Messi proiettata sul Duomo di Milano dalla tv cinese di proprietà di Suning ha fatto sognare i tifosi nerazzurri, l’ad dell’Inter Beppe Marotta riporta però subito l’intero ambiente alla realtà. “Messi? Parliamo di un’icona, di un grande giocatore, di un desiderio che tutti  hanno. Ma rimane solo un gioco. Oggi come oggi nessuna squadra italiana può compiere un'operazione del genere se non subentrano situazioni straordinarie, legate al mondo degli azionisti, dei proprietari”, le sue parole a Sky Sport. “Il nostro calcio ha bisogno di un rilancio: i campioni ovviamente fanno lievitare il valore del brand e del calcio italiano. Se riuscissimo, come accadeva nel 2000, a far considerare il nostro campionato non di transizione ma ambito dai grandi campioni saremmo a buon punto, ma non è così”, ha proseguito Marotta.

"Messi? Operazione impossibile"

leggi anche

Messi proiettato sul Duomo... ma è solo pubblicità

Sempre in merito alla possibilità di uno sforzo della proprietà nerazzurra per provare a portare Messi in Italia. Marotta ha risposto così: “Da quando sono diventati azionisti di maggioranza hanno iniettato nelle casse tantissimi milioni per riassestare una società che ha vissuto momenti grandi difficoltà. Ora serve continuità, con un modello vincente che la società sta cercando di allestire nel migliore dei modi gli azionisti. Per me è un fatto straordinario vedere all'Inter un campione del genere. È fantacalcio, una situazione utopistica”.

Su Conte, Alexis Sanchez e Tonali

leggi anche

D'Ambrosio-Lautaro, Napoli ko 2-0 e Inter seconda

Inter che a breve discuterà del futuro di Conte: “Lo faremo al più presto, a fine campionato. Ci sono 1-2 partite poi faremo le nostre valutazioni. Ha fatto un ottimo lavoro, bisogna guardare al futuro con ottimismo e con la consapevolezza di dover alzare sempre più l'asticella", le parole di Marotta. Che ha fatto il punto anche sulla trattativa Sanchez, in prestito dallo United: “Non è facile, ha un contratto di 2 anni con lo United, un contratto ‘pesante’. Quindi bisogna valutare questo tipo di situazione, oltre all’eventuale trattativa. Sarebbe un peccato perché vorremmo Sanchez oggi e in futuro, è un ottimo ragazzo”. Il dirigente nerazzurro è uscito allo scoperto anche su Tonali, centrocampista del Brescia: "Con Cellino c’è un buon rapporto, ma non ci siamo mai fermati a parlare di questo talento che merita una particolare attenzione, ha dimostrato di essere un talento, un futuro top player. Ci sta che i grandi club si interessino a lui, anche noi siamo interessati e non lo nascondo ma da qui a iniziare una trattativa ne passa", ha concluso Marotta.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche