Juventus-Suarez, fiducia per il passaporto comunitario

Calciomercato
©Getty

I bianconeri sono sicuri: il Pistolero potrà ottenere il passaporto comunitario nel caso la Juve affondi il colpo per l'attacco. Dove invece rimane bloccata la trattativa per Dzeko

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Continua ad esserci reciproco ottimismo tra la Juventus e Luis Suarez. Se per l'accordo sul contratto sono stati già fatti ampi passi in avanti, anche dal punto di vista burocratico i bianconeri confidano, infatti, di non trovare particolari ostacoli. Il problema è legato allo status di extracomunitario dell'uruguaiano: la Juventus ha già occupato le due caselle a disposizione con gli acquisti di Arthur e McKennie, ma sono fiduciosi sul fatto che il fuoriclasse uruguaiano diventerà comunitario se dovesse arrivare a Torino grazie al passaporto italiano della moglie. Grazie a questo espediente in Spagna Suarez è già considerato comunitario, ma la stessa cosa non vale per l'Italia: l'attaccante dovrà avviare una pratica e acquisire uno speciale documento, ma come detto su questo fronte la Juve è assolutamente tranquilla. Con l'accordo di massima tra club e giocatore praticamente raggiunto, l'unico nodo resta quello con il Barcellona e la relativa buonuscita richiesta da Suarez. In questo senso, forte degli ottimi rapporti con i blaugrana, la Juve potrebbe inserire alcuni bonus legati a obiettivi di squadra o individuali che permetterebbero al Barcellona di ricevere una sorta di indennizzo. E l'intera operazione ne sarebbe facilitata.

Le altre trattative: Dzeko in standby, Mandragora continua all'Udinese

approfondimento

Perché Suarez alla Juve è un affare fattibile

Nessuno sviluppo invece sul fronte Dzeko. Tra la Roma e il Napoli continua a mancare l'accordo per Milik, che sarebbe il sostituto naturale del bosniaco. Motivo per cui l'intera operazione è al momento bloccata. Intanto la dirigenza bianconera ha incontrato l'Udinese e l'entourage di Mandragora per discutere la situazione del centrocampista, attualmente infortunato. I due club hanno deciso di lasciar scadere l’opzione di riacquisto a disposizione della Juventus: Mandragora resterà a Udine anche nella prossima stagione e nelle prossime settimane ci saranno nuovi contatti tra le parti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche