Manchester United, Rio Ferdinand: "Diallo come Cristiano Ronaldo"

Calciomercato
©Getty

L'ex difensore centrale dei Red Devils: "Nessuno conosceva Cristiano Ronaldo quando lo abbiamo comprato, tranne che in Portogallo. In questo la storia di Diallo è molto simile. Vedendolo in campo e sentendo come parlano di lui, dico che può diventare uno dei migliori al mondo"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

La cessione di Amad Diallo al Manchester United ha rappresentato l'ennesimo capolavoro di mercato dell'Atalanta: il 18enne ivoriano è passato negli scorsi giorni ai Red Devils dopo che il suo acquisto era stato formalizzato a inizio ottobre per 25 milioni di parte fissa più 15 milioni di bonus. Ad Amad sono bastati 24 minuti totali in Serie A, con un gol segnato in un 7-1 all'Udinese, per conquistare il pass per l'Inghilterra. A Manchester ci sono parecchie aspettative nei suoi confronti e a confermarlo sono le parole di Rio Ferdinand, ex difensore e capitano dello United: "L'idea della società è di essersi assicurati una gemma preziosa. Non voglio mettergli pressione nominando Cristiano Ronaldo, ma nessuno conosceva Cristiano quando lo abbiamo comprato, tranne gli addetti ai lavori e i tifosi in Portogallo - ricorda Ferdinand nel suo podcast Presents FIVE - in questo la storia di Diallo è molto simile". Quasi un investitura: "Vedendolo in campo e sentendo come parlano di lui, può diventare uno dei migliori al mondo se decide di lavorare seriamente".

"Diallo può imporsi a livello mondiale"

leggi anche

Manchester United, ufficiale l’acquisto di Diallo

Idea di chi in carriera ha vinto sei edizioni della Premier League, altrettanti Community Shield, una Coppa d'Inghilterra, una Champions League e la coppa del mondo per club nel 2008. Il pensiero di Ferdinand conferma le attese che a Manchester ripongono su Diallo, che l'Atalanta avrebbe voluto trattenere fino a giugno prima di arrendersi alla volontà dello United di accelerare i tempi del trasferimento. "Se lo vedete giocare o parlate con chi l’ha comprato, potenzialmente parliamo di un calciatore che può imporsi su scala mondiale - aggiunge Ferdinand - in certe giocate ricorda Cristiano. Sta a lui allenarsi duramente giorno dopo giorno". Un paragone impegnativo, a cui l'ex Atalanta dovrà provare a rispondere nel tempo e sul campo, alzando l'asticella giorno dopo giorno. Solskjaer lo aspetta e lo ha spiegato anche accogliendolo a Manchester: "È importante che gli diamo del tempo per ambientarsi" aveva spiegato l'allenatore norvegese. Il giovane ivoriano ha firmato un contratto fino a giugno 2025 con l’opzione di prolungamento per un’altra stagione. Il tempo è dalla sua parte.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche