Psg, Hakimi ha detto sì: adesso serve l’accordo definitivo con l’Inter. Le news

Calciomercato
©Getty

L'esterno marocchino è sempre più vicino al Psg e la sua volontà potrebbe risultare decisiva per la chiusura della trattativa. L'offerta del club francese per il cartellino al momento arriva a 65 milioni, l'Inter ne chiede 70. I nerazzurri non hanno fretta e daranno l’ok alla cessione solo dopo un ulteriore rilancio

CALCIOMERCATO, LE NEWS IN TEMPO REALE

Sono ore decisive per il trasferimento di Achraf Hakimi al Paris Saint-Germain, una delle prime telenovele di questa sessione di calciomercato. Il club francese ha infatti dalla sua la volontà del giocatore al trasferimento a Parigi. L'Inter ha individuato in Hakimi il principale asset per poter fare cassa e riuscire nell'obiettivo, palesemente dichiarato dal presidente Zhang, di chiudere il mercato con un attivo di minimo 80 milioni. A mancare al momento è l'intesa tra i club ma la volontà del giocatore potrebbe risultare decisiva. La valutazione di Hakimi da parte dell'Inter si aggira attorno ai 70 milioni. L'offerta del Psg è ferma a 65 milioni ma i nerazzurri non hanno fretta e daranno l’ok alla cessione solo dopo un ulteriore rilancio. Il dialogo tra i due club va comunque avanti da diversi giorni e i nerazzurri avevano già rifiutato una precedente offerta, confidando in un rilancio o nell'interessamento di qualche altro club, Chelsea in testa. Non si tratterà dell’unico trasferimento sull’asse Milano-Parigi: è atteso infatti anche l’annuncio di Gianluigi Donnarumma, che ha già sostenuto le visite mediche e presto sarà un nuovo giocatore del Psg.

L’anno di Hakimi all’Inter

vedi anche

Calhanoglu ufficiale all'Inter: firma fino al 2024

Hakimi è stato uno dei protagonisti indiscussi nell’annata che ha portato l’Inter a vincere lo scudetto. Arrivato l’anno scorso dal Real Madrid, che lo aveva girato in prestito al Borussia Dortmund, con i nerazzurri ha totalizzato 45 presenze in tutte le competizioni: 37 in Serie A, 3 in Coppa Italia e 5 in Champions League. Ha vissuto la sua miglior stagione sul piano realizzativo, andando a segno 7 volte tutte in campionato e servendo 10 assist (più uno in Champions).

Le idee per il dopo Hakimi

leggi anche

Lukaku: "Io al City? No, sono felice all’Inter"

L'Inter non avrà l'obiettivo di acquistare immediatamente il sostituto di Hakimi ma prenderà tempo per scegliere bene e individuare l'affare giusto anche dal punto di vista economico. Tra i nomi valutati c'è quello di Davide Zappacosta, rientrato al Chelsea dopo la stagione in prestito al Genoa. Il classe 1992 italiano piace perché può essere considerato un jolly per entrambe le fasce ma si valutano anche altri profili: tra questi lo spagnolo Hector Bellerin, in uscita dall'Arsenal, e l'olandese Denzel Dumfries, classe 1996 del Psv protagonista con due reti a Euro 2020.

Joao Mario ed Esposito, il punto

Altri nomi che potrebbero lasciare l'Inter nel corso di questa sessione di mercato sono quelli del portoghese Joao Mario, nell'ultima stagione in prestito allo Sporting Lisbona, e del classe 2002 Sebastiano Esposito: nella giornata di mercoledì Federico Pastorello, agente dei due giocatori, è stato in sede per parlare dei suoi assistiti. Sul giovane attaccante, nell’ultima stagione promosso in A con il Venezia, ci sono Parma e Sassuolo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche