Salernitana, costituito il trust per la cessione: ora si attende la risposta della Figc

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

Costituito un trust per il passaggio di proprietà del club entro 6 mesi: due i trustee indicati dalla Salernitana per trattare una successiva cessione. Ora toccherà alla Figc analizzare il materiale e verificare che tutte le procedure si siano svolte in modo corretto. In panchina resta Castori, il ds sarà ancora Fabiani. I primi obiettivi di mercato sono Letizia, Luperto e Lasagna

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE IN TEMPO REALE

La costituzione di un trust per il passaggio di proprietà: questa la soluzione individuata dalla Salernitana per garantire l'iscrizione alla prossima Serie A. Per la gestione del trust, denominato Salernitana 2021, il club campano ha indicato due trustee, soggetti giuridici con criteri di terzietà. Si tratta di Melor trust, che sarà rappresentato da Susanna Isgrò e avrà come riferimento Banca del Fucino, e di Widar trust, rappresentato da Paolo Bertoli e con riferimento a Banca Sistema. Entrambi gli istituti di credito sono certificati dalla Banca d’Italia. Ugo Marchetti, ex generale della Guardia di Finanza, sarà invece l'amministratore delegato unico della squadra.

Cos'è il trust 

approfondimento

Salernitana, dagli Emirati offerta per il club

Ora sarà la Federcalcio a valutare la proposta di trust avanzata da parte del presidente della Lazio, Claudio Lotito, e delle due società proprietarie del club campano, una di Enrico Lotito e una di Marco Mezzaroma. Lotito è già presidente della Lazio e le norme federali non permetto di essere proprietari, direttamente o comunque indirettamente, di due club che competono nello stesso campionato. Il trust è una soluzione alternativa alla cessione immediata del club: consiste in un istituto giuridico di origine anglosassone con cui un soggetto trasferisce beni e diritti a un altro soggetto, che a sua volta assume l'obbligo di amministrarli per raggiungere un determinato scopo fissato dal proponente. Secondo le regole della Figc, la costituzione di un trust implica la cessione irrevocabile entro 6 mesi a un prezzo che sarà stabilito da un advisor specializzato dopo una perizia: se alla scadenza del sesto mese il club non sarà stato venduto, la società sarà ceduta al miglior offerente. 

Le prossime tappe

leggi anche

Un trust per la Salernitana: ora parola alla Figc

Ora toccherà alla Figc analizzare il materiale arrivato per verificare che tutte le procedure si siano svolte in modo corretto. Il primo luglio verrà convocato un consiglio federale e verrà presa una decisione definitiva dopo l’analisi della documentazione mentre entro l'8 luglio sarà noto l'esito delle verifiche Covisoc. La Salernitana oggi è una realtà economicamente autonoma, vanta crediti per circa 15 milioni di euro, ha un monte ingaggi complessivo di 11 milioni di euro (staff incluso) e non ha esposizioni debitorie.  

Calciomercato, gli obiettivi della Salernitana

approfondimento

La situazione delle 20 panchine di Serie A

Sono 12 i calciatori oggi sotto contratto con la Salernitana, club che torna in Serie A a 23 anni dall'ultima volta. Chiari i piani per l'area tecnica: sarà rinnovato per un anno l'accordo con il direttore sportivo Angelo Fabiani mentre in panchina sarà confermato Fabrizio Castori, l'allenatore della promozione. Sul mercato si cercano due difensori (Letizia e Luperto le piste più calde), tre centrocampisti e almeno due attaccanti: Lasagna, già allenato da Castori a Carpi e nell'ultima stagione tra Udinese e Verona, è il primo obiettivo. Prima di concentrarsi sulle trattative in entrata e in uscita occorrerà però concentrarsi sui passaggi burocratici e formali da espletare per definire l'iscrizione del club al prossimo campionato.

E il Benevento scrive a Gravina

approfondimento

La situazione delle panchine di Serie B

A osservare con attenzione le evoluzioni sull'iscrizione della Salernitana è il Benevento, terzultimo nella Serie A 2020/21 e retrocesso in B. In una lettera inviata al presidente delle Figc Gabriele Gravina, il numero 1 del Benevento Oreste Vigorito ha espresso i propri auguri alla Salernitana, ricordando al tempo stesso che in caso di mancata iscrizione del club granata al prossimo campionato, quel posto lasciato libero spetterebbe proprio ai giallorossi. "La società Benevento Calcio srl, in persona del legale rappresentante avv. Oreste Vigorito - si legge - apprendendo, dagli organi di stampa, le problematiche circa la regolarizzazione della iscrizione alla stagione calcistica 2021/2022 per il club sportivo U.S. Salernitana 1919, intende manifestare tutta la propria solidarietà al citato club, con l'auspicio che possa formalizzare al più presto la regolare iscrizione del campionato per la prossima stagione calcistica". Auguri accompagnati da un promemoria: "Nell'ipotesi di mancata regolare partecipazione del citato club alla stagione calcistica 2021/2022, in attuazione delle norme e regolamenti esistenti, la partecipazione della stessa spetterà di diritto alla scrivente società". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche