Dzeko saluta la Roma: "Un grazie non basta, vado via con un nodo in gola"

Calciomercato
Instagram @ed_dzeko

L'attaccante, fresco di debutto con gol con la maglia dell'Inter, affida a Instagram il messaggio di addio alla Roma: "Provo un grande nodo alla gola per quello che sto lasciando. So benissimo che un semplice grazie non può bastare. Ho indossato questa maglia con orgoglio, la Roma è stata una famiglia. Mi spiace solo non aver vinto un trofeo in giallorosso"

TRABZONSPOR-ROMA LIVE - CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

Prima il gol all'esordio con la maglia dell'Inter nell'amichevole contro la Dinamo Kiev, poi l'annuncio ufficiale del suo tesseramento da parte del club nerazzurro. Infine, i saluti ai tifosi della Roma sui social. Sabato ricco di emozioni per Edin Dzeko, che ha scelto un lungo post su Instagram per congedarsi dai colori giallorossi, indossati per sei stagioni: "Ciao Roma, dopo 6 anni è arrivato il momento dei saluti - spiega - sono giorni in cui provo sentimenti contrastanti: da una parte sono carico per la nuova avventura che mi attende, dall’altra provo un grande nodo alla gola per quello che sto lasciando. So benissimo che un semplice grazie non puo’ bastare a spiegare la mia gratitudine verso i tifosi giallorossi, l’AS Roma e la città eterna". Parole accompagnate da una foto di famiglia sulla pista dello stadio Olimpico.

"Mi spiace non aver vinto nemmeno un trofeo"

approfondimento

Serie A, gli acquisti ufficiali di quest'estate

Arrivato nella Capitale ad agosto 2015 dal Manchester City, Dzeko ha segnato 119 gol in 260 presenze con la maglia giallorossa. "Ho vissuto anni straordinari che non dimenticherò mai - assicura l'attaccante - in campo e fuori. Le sfide in campionato, i derby, le notti di Champions, i gol. Sono onorato di aver indossato la fascia di capitano e di aver fatto gioire per 119 volte i tifosi". Con un pizzico di rammarico: "Mi spiace di non avergli regalato la gioia di un trofeo alzato al cielo – scrive il bosniaco - ho indossato questa maglia con orgoglio, lottando nelle vittorie e nelle sconfitte insieme ai miei compagni, ai miei allenatori, a tutti che hanno fatto e fanno parte del club, insieme ai tifosi che sono parte fondamentale di quella che per me è stata una famiglia". Spazio anche per un pensiero riguardante il lato più intimo: "Ringrazio tutte le persone che hanno aiutato me e mia moglie Amra in questa splendida avventura e ringrazio questa città che ha visto nascere e crescere i nostri tre figli. Avrete tutti per sempre un posto speciale nel mio cuore".

"Inter squadra di campioni, ci divertiremo"

leggi anche

Inter, ufficiali gli acquisti di Dzeko e Dumfries

Nelle stesse ore, Dzeko ha parlato poi per la prima volta da giocatore dell'Inter: "Le sensazioni sono belle, sono molto felice. Questa è una grande opportunità per me, voglio ringraziare la dirigenza e il mister per la loro fiducia, perché pensano che io possa ancora fare la differenza - le sue parole ai microfoni di Inter Tv - arrivo in un grande club, la squadra Campione d’Italia. Con mister Inzaghi ci siamo sfidati tante volte, sono contento di lavorare con lui perché ha dimostrato con la Lazio di saper fare cose importanti. In questi sei anni in Serie A ho potuto constatare da vicino cosa è l’Inter e cosa rappresenta: ora ci posso giocare e sono molto contento".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche