Milan: segnali positivi per Bailly del Manchester United. Per il futuro si monitora Casale

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

A Casa Milan prosegue - senza ansie - la ricerca di un difensore: dopo il sondaggio per Diallo del Psg, il nome più caldo attualmente è quello di Eric Bailly del Manchester United, che gradirebbe la destinazione. Per il futuro, inoltre, è stato messo nel mirino anche Nicolò Casale dell'Hellas Verona

CALCIOMERCATO, TRATTATIVE E NEWS LIVE - MILAN-GENOA LIVE

Ormai si sa: l'obiettivo del Milan in questo calciomercato è quello di provare a chiudere l’acquisto di un difensore centrale, per poter permettere a Pioli di lavorare con un reparto completo anche dopo il grave infortunio capitato a Kjaer. L’intenzione per gennaio non è però quella di fare un'operazione a titolo definitivo, bensì quella di prendere un buon difensore in prestito, lasciandosi così buon margine in estate per comprare un difensore facendo un investimento importante (Botman e Bremer i nomi che piacciono di più). Nell’immediato, però, il Milan cerca altri profili: nei giorni scorsi è stato sondato il terreno per Diallo del PSG, ma in queste ore la pista più fattibile sembra essere quella di Eric Bailly del Manchester United. Difensore centrale ivoriano classe 1994, Bailly è in cerca di spazio e accetterebbe volentieri l’eventuale chiamata del Milan. 

Per il futuro piace Casale del Verona

leggi anche

Kalulu: "Milan scelta rischiosa, ma era un sogno"

Un giocatore italiano che invece è finito nel mirino del Milan è Nicolò Casale dell'Hellas Verona, un giocatore che sta facendo bene in questa prima parte di stagione (e che gode anche dell'interessamento della Lazio). La dirigenza rossonera ha chiesto informazioni per capire se ci fossero i margini per procedere subito all'acquisto del giovane classe 1998 ma l'Hellas Verona in questo momento non sembra aprire a una cessione del giocatore. Che comunque continuerà a essere monitorato dal Milan anche per il futuro. 

Chi è Eric Bailly

leggi anche

I colpi più costosi in Europa a gennaio (finora)

Nato a Bingerville, in Costa d’Avorio, il 12 aprile 1994, Eric Bailly è cresciuto nel settore giovanile dell’Espanyol, squadra che lo scovò in un torneo in Burkina Faso e con cui poi ha debuttato tra i professionisti. E dopo le prime cinque presenze in Liga, Bailly è stato subito chiamato dalla nazionale della Costa d’Avorio per disputare la Coppa d'Africa 2015 dove – pur senza grande esperienza – ha giocato tutte le partite in mezzo alla difesa, dimostrandosi così protagonista della vittoria finale del torneo della propria nazionale. Dopo aver stupito con la maglia della propria nazionale, Bailly si è trasferito al Villarreal nel gennaio del 2015. Dopo 47 presenze con la maglia del Submarino Amarillo, Bailly è stato acquistato dal Manchester United, che nell’estate del 2016 lo ha pagato circa 38 milioni di euro (è stato il primo acquisto dell’era Mourinho a Old Trafford). Con i Red Devils, il difensore ha collezionato fino a ora 113 partite ufficiali. È un difensore robusto, alto 1,87 cm, dotato anche di grande velocità e buona tecnica palla al piede. Qualità che gli hanno permesso di finire nel mirino del Milan.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche