Juventus: l'Arsenal insiste per Arthur, incontro a Londra con l'agente. Le news

Calciomercato
©Getty

Il club inglese continua a mostrare interesse per il brasiliano della Juventus. Questo mercoledì a Londra c'è stato un incontro con il procuratore del giocatore, Federico Pastorello, per valutare le possibilità di portare a termine l'affare, anche se a oggi l'Arsenal non sarebbe disposto a offrire altro che un prestito. Una proposta che non soddisfa la Juventus

MILAN-JUVE LIVE

L'Arsenal non molla la presa per Arthur. Il centrocampista brasiliano classe 1996 di proprietà della Juventus è un obiettivo dei Gunners. Questo mercoledì c'è stato un incontro al centro sportivo dell'Arsenal tra la dirigenza inglese e il procuratore di Arthur, Federico Pastorello: le parti hanno discusso sulle possibilità di portare a termine l'operazione entro la fine della sessione invernale di calciomercato. Per adesso, l'Arsenal non si spinge oltre una proposta di prestito secco, che la Juventus non sembra propensa ad accettare, almeno non adesso. Per il momento, quindi, le parti non sono vicine, ma l'interesse del club inglese c'è e l'incontro avuto con l'agente del giocatore ne è solo l'ultima testimonianza. 

Ecco perché la Juventus non accetta il prestito secco per Arthur

leggi anche

La Juve tra Rovella e Zakaria: si cerca in mezzo

Se l'Arsenal dovesse cambiare la formula, includendo ad esempio un prestito con obbligo di riscatto legato a determinate condizioni, la Juventus potrebbe essere già più convinta ad accettare. Se, infatti, dovesse andare via Arthur - che non è uno dei giocatori messo ai margini del progetto Allegri, come potrebbe essere il caso di Ramsey - la Juventus dovrà trovare un sostituto pronto, subito. Ma se Arthur dovesse andare in via in prestito secco, a giugno il giocatore farebbe il suo ritorno a Torino. E a quel punto, il club bianconero si troverebbe in rosa sia Arthur, sia il/i possibile/i sostituto/i del giocatori acquistati a gennaio (che potrebbero essere sia Zakaria - che arriverebbe a titolo definitivo essendo in scadenza - che Rovella, già di proprietà della Juve). L'obiettivo della Juventus è quello di sfoltire la propria rosa e modificare il roster del centrocampo. Per questo, il club bianconero non può accettare la formula del prestito secco per lasciar partire Arthur.