Real Madrid-Mbappé, c'è una stretta di mano: ma il Psg non molla. News di calciomercato

Calciomercato

L'attaccante - in scadenza a giugno - si è promesso agli spagnoli, che hanno pronti per lui 100 milioni lordi alla firma e un quinquennale da 25 milioni di euro netti a stagione. Nessuna firma però, ma solo una stretta di mano. Basterà? Il Real è fiducioso, ma il Psg continua a insistere per il rinnovo. Quasi impossibile invece arrivare da Haaland, vicino al City

REAL-CHELSEA LIVE

Una stretta di mano per sancire un’intesa che, pur avendo messo d’accordo tutte le parti in causa, non ha ancora portato al nero su bianco. Perché tra il Real Madrid e Kylian Mbappé, attaccante in scadenza con il Psg a giugno, non è ancora arrivata la firma sul contratto come invece avrebbe voluto il club spagnolo. Che adesso spera – ed è comunque abbastanza fiducioso – che il talento francese mantenga l’impegno preso, nonostante i tentativi sempre più insistenti del Paris Saint-Germain di convincerlo a  rinnovare, offrendo anche più soldi alla firma rispetto a quanti proposti dai Blancos. Tra il Real e Mbappé l’intesa è stata comunque raggiunta: 100 milioni di euro lordi alla firma e contratto da 50 milioni di euro lordi a stagione (25 netti quindi) per cinque anni.

Il retroscena CR7, ma con Mbappé….

leggi anche

I nuovi re del calcio secondo Marca: c'è Gigio

Basterà? Nonostante la fiducia del Real Madrid, il club spagnolo – che finché ovviamente non avrà la firma di Mbappé non può considerare fatto l’affare – avrebbe voluto imbastire con il francese un’operazione in stile Cristiano Ronaldo. Nel 2008 – un anno prima del reale trasferimento del portoghese in Spagna – il Real depositò da un notaio di Madrid l’accordo con lo United e con CR7, con una particolare clausola: nel caso di passo indietro del club o dello stesso calciatore, ci sarebbe stata da pagare una penale da 30 milioni di euro. Ma se in quell’occasione gli accordi erano stati firmati, nel caso di Mbappé al Real non resta che affidarsi a una stretta di mano, visto che il francese nei messi scorsi non ha voluto firmare l’accordo, ma si è solo "promesso".

Haaland quasi impossibile: è vicino al City

leggi anche

No al Real, Haaland è vicino al City: le cifre

Se per Mbappé in casa Real Madrid c’è fiducia, lo stesso non si può dire per Erling Haaland. Il club spagnolo, infatti, avrebbe voluto bloccare già questa estate il talento classe 2000 versando nelle casse del Dortmund 120 milioni di euro – ben di più rispetto alla clausola da 75 milioni presente nel contratto – e lasciando l’attaccante un’altra stagione in Bundesliga. Nulla da fare però nonostante il “sì” del Borussia Dortmund, visto che Haaland – che è in trattativa avanzata con il Manchester City – ha manifestato la volontà di cambiare maglia già a partire dalla prossima stagione. Real che dunque si è quasi rassegnato a dover rinunciare al talento norvegese.