Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
12 maggio 2019

Inter-Conte: accordo di massima. Il punto di Gianluca Di Marzio. VIDEO

print-icon

Antonio Conte è sempre più diretto verso la panchina dell’Inter. Accordo di massima tra l’allenatore e la società nerazzurra: contratto fino al 2023, investimento simile a quello per un top player

INTER-CONTE, CI SIAMO: I DETTAGLI

DEL PIERO: "CONTE-INTER? STRANO, MA LA SUA RIGIDITÀ..."

VOCI SU CONTE, SPALLETTI CITA ROBERT REDFORD

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

Antonio Conte è sempre più vicino a diventare il prossimo allenatore dell’Inter. L’ex CT della Nazionale e la società nerazzurra hanno trovato un’intesa di massima e sono ormai promessi sposi. Manca la firma, perché ovviamente non può ancora esserci, ma c’è l’accordo tra le parti, che andrà definito e formalizzato quando ci saranno i giusti tempi tecnici. Come spiegato da Gianluca Di Marzio nel corso di Sky Calcio Show, per l’ex allenatore di Juventus e Chelsea il contratto potrebbe essere addirittura quadriennale, fino al 2023, e non triennale come si è ipotizzato finora.

Marotta decisivo

Per l’ormai possibile arrivo di Conte all’Inter è stato decisivo Beppe Marotta. Ad avere il sopravvento in casa nerazzurra, infatti, è stata proprio la svolta "marottiana", in quanto l’amministratore delegato è stato colui che ha spinto per portare avanti l'idea di un cambio tecnico. Il dirigente ha evidentemente convinto la proprietà ad affrontare uno sforzo economico non indifferente: lasciare a casa Spalletti e il suo staff, infatti, costerà all’Inter circa 30 milioni di euro. Una cifra altrettanto esosa sarà quella che il club nerazzurro dovrà sborsare per Conte e il suo staff. L’investimento tra chi rimarrà eventualmente a casa e chi verrà preso, dunque, è equiparabile a quello per un top player.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI