Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
16 giugno 2019

Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juve: contratto triennale

print-icon

Maurizio Sarri sarà il nuovo allenatore della Juventus. La conferma ufficiale è arrivata contemporaneamente sia dal club bianconero che dal Chelsea attraverso due comunicati stampa distinti. Contratto di tre anni per l'ex allenatore dei Blues che ha firmato fino al 30 giugno 2022

SARRI ALLA JUVE: DYBALA TRA I PRIMI LIKE - SI SCIOGLIE IL SARRISMO SU FACEBOOK

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE NOTIZIE

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

La notizia era già nell'aria, l'accordo praticamente raggiunto da tutti i punti di vista, forse ci si immaginava che l'annuncio potesse arrivare con l'inizio della settimana. Juventus e Chelsea hanno sorpreso tutti comunicando, contemporaneamente, l'arrivo di Sarri in bianconero. Prima un Tweet dei "Blues": "Maurizio Sarri lascia il Chelsea per tornare in Italia e diventare l'allenatore della Juventus", poi, una manciata di minuti dopo, il comunicato postato dalla Juve: "Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juventus". Insomma, dubbi, ipotesi più o meno fantasiose cancellate in un colpo solo con questa certezza. Sarri allenerà i bianconeri per i prossimi 3 anni, ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2022.

Il comunicato della Juventus

Nel comunicato comparso sul sito della Juventus, vengono riportate le tappe più significative della carriera di Sarri. Dalle esperienze in serie B, fino all'esordio in A sulla panchina dell'Empoli, poi l'esperienza a Napoli e il primo trofeo internazionale vinto alla guida del Chelsea al termine di questa stagione sportiva con il successo in Europa League. Il comunicato non poteva concludersi con un benvenuto carico di attesa: "E adesso inizia per lui l’avventura in bianconero: benvenuto alla Juventus!".

I ringraziamenti del Chelsea

Nel suo comunicato, invece, il Chelsea riporta le parole di Marina Granovskaja, braccio destro di Roman Abramovich: "Nei colloqui che abbiamo avuto dopo la finale di Europa League, Maurizio ci ha manifestato quanto forte fosse il suo desiderio di tornare nel suo Paese, spiegando quanto per lui fosse importante tornare a lavorare in Italia e stare vicino alla sua famiglia", si legge. "A Maurizio vanno i ringraziamenti da parte di tutti noi per il lavoro svolto da lui e dal suo staff, per aver vinto l'Europa League, per averci portato a un'altra finale e al terzo posto in campionato. Inoltre vogliamo congratularci con lui per essersi assicurato un posto importante in serie A e gli auguriamo buona fortuna per il futuro".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI