Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
18 giugno 2019

Calciomercato Juventus, per Sarri decisivo il blitz di Agnelli a casa dell'allenatore

print-icon

Spuntano i primi retroscena sulla trattativa che ha portato l'ex allenatore del Chelsea sulla panchina dei bianconeri. Per lui si sarebbe mosso in prima persona lo stesso Agnelli, volato a Londra a casa del tecnico insieme a Nedved e Paratici subito dopo la finale di Baku. Una mossa che ha dimostrato quanto il toscano sia stato fin da subito la prima scelta per sostituire Allegri

SARRI-JUVE, LA PRESENTAZIONE IN LIVE STREAMING

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

Sarri alla Juventus, uno scenario quasi impossibile da immaginare solo un paio di stagioni fa, quando l'allenatore fresco di trionfo in Europa League con Chelsea lottava fino all'ultima giornata proprio contro i bianconeri alla guida del Napoli. Uno scudetto sfumato per un soffio, ma che ha fatto sognare un'intera città, oltre a rendere il campionato ancora più bello e avvincente. Adesso è cambiato tutto, perché Sarri - dopo la stagione trascorsa a Londra con il Chelsea - ha accettato l'offerta dei campioni in carica. Sarà lui a raccogliere l'eredità (pesante) lasciata da Massimiliano Allegri. Un compito non facile, sia in termini di risultati che dal punto di vista ambientale, considerate le prevedibili reazioni di tutti quei tifosi che in Sarri si identificavano e che lo idolatravano come il portatore di una mentalità e di una filofosia non negoziabile.

La domanda, a questo punto, sorge spontanea. Come ha fatto la Juventus a convincerlo ad accettare il proprio progetto e a farlo mettere dunque in una posizione oggettivamente complicata? Semplice, assicurandogli appoggio e 'protezione' totale e facendogli capire da subito come lui fosse la prima scelta per il futuro bianconero. Il tutto attraverso un vero e proprio blitz che ha portato Agnelli, Nedved e Paratici a Londra con un volo privato subito dopo la finalissima di Baku vinta dai Blues contro l'Arsenal. Destinazione casa Sarri, laddove l'allenatore si è sentito rassicurare in merito al progetto triennale che il club aveva pensato di affidargli. Insomma, un blitz che conferma quanto Sarri abbia rapresentato fin da subito la prima scelta dei bianconeri. Un incontro che lo ha lusingato e reso molto contento, dal momento che per lui si è mosso in prima persona lo stesso presidente Agnelli, proprio come successe un anno fa per l'affare Ronaldo. Adesso una nuova sfida. Innovativa certamente, ma per questo altrettanto entusiasmante. 

Presentazione e dettagli

Maurizio Sarri, intanto, verrà presentato come nuovo allenatore della Juventus giovedì mattina, ore 11, direttamente nella sala Gianni e Umberto Agnelli dello Stadium (non la normale sala conferenze, ma quella usata per le grandi occasioni, come fu per CR7). Le sue prime parole da tecnico bianconero saranno seguite da Sky in diretta, sia sul canale all news Sky Sport 24, sia LIVE sul sito skysport.it. Sarri allenerà i bianconeri per i prossimi 3 anni, ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2022.

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI