Tour, 14^ tappa: sul Tourmalet vince Pinot, maglia gialla ad Alaphilippe. Classifica

Ciclismo

Giornata di gloria per la Francia, con Bardet che ha vinto la 14^ tappa, con arrivo sul mitico Tourmalet, il gigante dei Pirenei e Alaphilippe che resta saldamente in giallo. In difficoltà Thomas, Quintana, Yates, Bardet e Mas. Bella azione di Vincenzo Nibali, in fuga per 90 km

TOUR, LA CRONACA DELLA 14^ TAPPA

LE CLASSIFICHE DEL TOUR

LA GUIDA - IL PERCORSO

10 COSE DA SAPERE - LA STORIA

Thibaut Pinot ha conquistato la 14^ tappa del Tour, la Tarbes-Tourmalet di 117,5 km, una delle più attese e importanti della corsa. Julian Alaphilippe, secondo al traguardo, conserva la maglia gialla, grazie a una prestazione straordinaria. Aru 19° e primo degli italiani a +3'33''. Domenica altra tappa pirenaica, da Limoux a Foix Prat d'Albis di 185 km. 

La cronaca

La tappa più attesa del Tour parte con il botto: dopo poche centinaia di metri scattano due big come Vincenzo Nibali e Peter Sagan, che in una quindicina di chilometri guadagnano oltre 2' sul gruppo. Sulla coppia di stelle rinvengono una quindicina di corridori, mentre nelle retrovie perde terreno Romain Bardet, che cede di schianto sull'insidioso Col du Soulor, salita di 11,9 km al 7,8% di pendenza media. Il gruppo maglia gialla controlla i fuggitivi, con il gap che non sfora mai i 3': Nibali è uno degli ultimi a cedere, ma ai -25 km viene ripreso dal peloton. Resiste il solo Sicard (Total Direct Energie), che imbocca il mitico Tourmalet (19 km di ascesa con pendenza media al 7,4% per arrivare ai 2115 metri) in solitario. Attacchi e contrattacchi si susseguono, ma ai -10 km il gruppo dei migliori si presenta compatto, ad eccezione dei fratelli Yates e Nairo Quintana, andato in difficoltà a causa del forcing terrificante del compagno Amador e al traguardo con oltre 3' di ritardo. Barguil parte in solitaria ma viene subito ripreso, mentre sorprende la tenuta di Alaphilippe, che ai 5mila metri dal traguardo tiene botta come se nulla fosse. Il ritmo imposto da Jumbo, Groupama e Ineos non impensierisce la maglia gialla, che soffre ma non cede nemmeno negli ultimi 3 km, con pendenze costantemente sopra il 10%. Cedono nell'ordine Mas, Valverde, Fulglsang, Uran e Thomas, con il campione in carica che si stacca nell'ultimo chilometro e perde 36''. Sul Tourmalet la spunta in uno sprint ristretto Pinot, con Alaphilippe (2°) che si conferma leader per il 10° giorno e diventa il favorito numero 1 per la vittoria di questo Tour. 

L'ordine d'arrivo

1. Thibaut Pinot
2. Julian Alaphilippe, a 6''
3. Steven Kruijswijk, a 6''
4. Emanuel Buchmann, a 8''
5. Egan Bernal, a 8''

La classifica generale dopo la 14^ tappa

1 JULIAN ALAPHILIPPE (DECEUNINCK - QUICK - STEP) in 56H 11' 29''

2 GERAINT THOMAS (TEAM INEOS) + 00H 02' 02''

3 STEVEN KRUIJSWIJK (TEAM JUMBO - VISMA) + 00H 02' 14''

4 EGAN BERNAL (TEAM INEOS) + 00H 03' 00''

5 EMANUEL BUCHMANN (BORA - HANSGROHE)+ 00H 03' 12''

6 THIBAUT PINOT (GROUPAMA - FDJ) + 00H 03' 12''

7 RIGOBERTO URAN (EF EDUCATION FIRST) + 00H 04' 24''

8 JAKOB FUGLSANG (ASTANA PRO TEAM) + 00H 05' 22''

9 ALEJANDRO VALVERDE (MOVISTAR TEAM) + 00H 05' 27''

10 ENRIC MAS (DECEUNINCK - QUICK - STEP) + 00H 05' 38''

 

I più letti