user
09 novembre 2018

Consigli Fantacalcio: i 'campo o panca' della dodicesima giornata

print-icon

Ogni giornata nasconde insidie, rischi e turnover ma ci sono anche i dati che ci aiutano a capire chi dovrà essere un titolare inamovibile della nostra fantasquadra. La nostra fantarubrica passa in rassegna 10 nomi equamente suddivisi tra campo e panchina

TORINO-PARMA LIVE

SERIE A 12^ GIORNATA: LE PROBABILI FORMAZIONI

CONSIGLI FANTACALCIO: FANTA ROOM

Gli spunti statistici sulla dodicesima giornata non mancano di certo: c'è Milan-Juventus, c'è il nuovo Empoli di Iachini e ci sono vari scontri che promettono gol e occasioni fantacalcistiche da non lasciarsi sfuggire. Ci sono però anche ballottaggi, turnover e gare di difficile inquadrameto. Una su tutte? Atalanta-Inter. La squadra di Spalletti ha la miglior difesa ma quella di Gasperini è reduce da una serie di 4 gare nelle quali ha tenuto testa alle Big se andiamo a confrontare la produzione offensiva. C'è chi è chiamato al riscatto fantacalcisitico e chi è quasi all'ultima spiaggia.

Ecco quindi una panoramica su chi mettere in campo e chi lasciare in panchina al fantacalcio. Prima del listone sono necessarie due premesse:

Giocatori come Icardi, Cristiano Ronaldo, Higuain e gli altri bomber spesso non verranno citati in quanto sono quasi sempre da mettere. Saranno presenti nelle liste solo in caso di “panca” oppure come consigliati in un match particolarmente difficile.

Nelle varie motivazioni cercheremo di supportare la spiegazione e il consiglio anche con dati statistici sulla base di quanto una squadra crea e di quanto un’altra concede.

CAMPO

Titolare della settimana - Paulo Dybala vs Milan

I suoi numeri contro il Manchester United fanno ben sperare. In questa stagione, i dati positivi riguardano i passaggi chiave (2,06 di media a partita) e il suo coinvolgimento nelle azioni che portano ai gol della Juventus quando lui è in campo. E' un Dybala che cerca continuità e contro il Milan potrebbe ritrovarla dal 1'. L'intesa con CR7 non è in discussione e visti i problemi della squadra di Gattuso, potrebbe essere un Milan-Juve con i bianconeri a fare la partita e con un Milan attento più a difendere che ad attaccare.

Iago Falque vs Parma

Il partner di Belotti sta mettendo a posto i numeri: una media di 3,45 tiri effettuati ogni 90'. A questo si aggiunga che il Torino, nelle ultime 4 gare, ha già messo a referto 52 tiri, 24 dei quali in porta. Dall'altra parte c'è un Parma reduce dallo 0-0 contro il Frosinone ma la squadra di D'Aversa continua a concede molto agli avversari. I numeri, dopo l'ultimo turno, si sono abbassati ma la media di tiri in porta concessi resta di 7,75 a partita. E Iago, insieme a Belotti, può approfittarne al massimo.

Francesco Caputo vs Udinese

L'arrivo di Iachini non dovrebbe sconvolgere molto l'assetto tattico della squadra. Con il 4-3-2-1 e Caputo unico terminale offensivo di riferimento, magari non saranno arrivati i risultati di squadra ma quelli individuali sì. L'attaccante è andato a segno contro Juventus e Napoli. A dire il vero non conclude molto spesso (1,73 tiri ogni 90') ma una volta su due la sua conclusione finisce nello specchio. Udinese che in trasferta sta al passo con le probabilità. La squadra di Velazquez ha subito 6 reti (rigori esclusi) fuori casa. Il dato xG è infatti di 6,59 ovvero: in base alla pericolosità dei tiri avversari e alla percentuale di trasformarsi in rete, la matematica si sarebbe aspettata un'Udinese con 6 (o al massimo 7) gol presi fin qui fuori casa. 

Mariusz Stepinski vs Bologna

Non può piovere per sempre. La sfida contro il Bologna è di vitale importanza per il Chievo di Ventura. La squadra di Inzaghi è tra quelle che fuori casa concede di più in termini di produzione offensiva altrui: i rossoblù subiscono in media oltre 5 tiri in porta a partita e se allargassimo il discorso anche alle conclusioni che non finiscono nello specchio, il numero raddoppierebbe. C'è un però: il Chievo produce davvero poco: nel mini-ciclo delle ultime 4 gare di campionato, il totale dei tiri in porta dice 4. Ovviamente nessuna squadra di A ha fatto peggio. Come detto però anche il Chievo dovrà prima o poi tornare a segnare e vincere. Il punto fisso in attacco è sempre stato Stepinski: se non lo mettiamo in queste gare (a meno di succulente alternative nella vostra rosa), meglio cederlo.

Joaquin Correa vs Sassuolo

C'è ancora lui sì: come avevamo detto settimana scorsa, potendo partire dall'inizio, i numeri di Correa non mentono e in Europa League si è avuta un'ulteriore conferma: il gol segnato può contribuire a scacciare ogni dubbio a Simone Inzaghi. Nella continua ricerca del giusto partner per Immobile, l'allenatore della Lazio sta continuando a ruotare gli uomini ma pare che nessuno ne stia traendo beneficio: il trio Luis Alberto-Caicedo-Correa ha messo insieme fin qui in campionato 4 gol e 1 assist. C'è da trovare una soluzione continua e Correa pare, al momento, essere il più in palla.

PANCA

Panchinaro della settimana - Patrick Cutrone vs Juventus

E' una Juventus che, a detta dello stesso Allegri, sta concedendo qualche gol di troppo in questo campionato. Pur guardando tutti dall'alto in basso, i bianconeri tendono (forse) a concedere un po' di più rispetto al passato. I numeri però dicono che il trend si verifica più in casa che in trasferta: lontano da Torino, la difesa della Juventus concede in media solo 2 tiri in porta agli avversari. Un Milan piuttosto incerottato potrebbe però schierarsi con il 4-3-3 con Cutrone che rischia seriemente di partire dalla panchina. Contro Inter, Napoli e Roma, l'attaccante azzurro ha messo insieme solo 31' in campo anche se contro i giallorossi ha risolto la gara.

Kevin Prince Boateng vs Lazio

Periodo non proprio felice per il falso nove del Sassuolo: nelle ultime 4 uscite contro Milan, Napoli, Bologna e Chievo è arrivato solo un tiro in porta. Contro il Chievo, in 70 minuti, Boateng non ha mi toccato il pallone nell'area avversaria. Ovviamente l'ex rossonero è importante nella fase di costruzione della manovra neroverde ma contro la Lazio rischia di non essere altrettanto incisivo nelle voci che interessano di più ai fantallenatori. Al momento non pare ci sia un ballottaggio con Babacar dato che quest'ultimo non è ancora pienamente recuperato ma nelle ultime gare, Berardi e Di Francesco si sono presi il grosso della produzione offensiva della squadra di De Zerbi

Roberto Inglese vs Torino

Il Parma chiederà anche a lui di mettere a posto i numeri offensivi: nelle ultime 4 giornate il totale dei tiri in porta dei ducali è stato di appena 9 conclusioni nello specchio della porta avversaria. Inglese arriva da un periodo dove, causa infortunio, aveva perso quella continuità di rendimento e di minutaggio che invece aveva avuto nella primissima parte di stagione. Potrebbe anche non avere ancora 90' nelle gambe e avrà contro una difesa che sta dando risposte importanti anche se (e questo può giocare a favore degli attaccanti del Parma) in casa tende a concedere ancora troppo con oltre 5 tiri in porta di media concessi agli avversari nelle ultime 3 sfide interne.

Gregoire Defrel vs Roma

L'ex di turno è tornato pienamente a disposizione dopo il problema accusato, unito alla stanchezza accumulata. Non segna dalla settima giornata: da quel momento, il francese è stato in campo per un totale di 246 minuti senza gol ma soprattutto senza nemmeno un tiro in porta effettuato. Anche a livello di occasioni create per i compagni non siamo messi benissimo: 1 sola nelle ultime 4 apparizioni in campo. La Roma è reduce dalla vittoria in Champions e vuol far dimenticare subito la sconfitta interna contro la Spal. Nell'ultimo turno di campionato la Fiorentina ha effettuato solo 3 conclusioni nello specchio, due se escludiamo il rigore di Veretout. 

Ivan Perisic vs Atalanta

A Bergamo si affrontano le due squadre che hanno mandato a segno più giocatori. Tra un Gagliardini, reduce da una doppietta, un ritrovato Joao Mario e un Icardi quasi sempre decisivo, passano (giustamente) in secondo piano quelle prestazioni che ultimemente sono al di sotto della media. I risultati dei nerazzurri parlano chiaro e certamente non tutti possono essere sempre al top: Perisic dopo le due reti nelle prime tre giornate, si è stoppato. A livello di conclusioni, siamo a 2 di media nelle ultime tre gare giocate in campionato ma se guardiamo ai tiri nello specchio ne contiamo in totale 3 negli ultimi 464 minuti passati in campo.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi