Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
29 dicembre 2018

Consigli Fantacalcio: i "campo o panca" della 19^ giornata

print-icon

Ogni giornata nasconde insidie, rischi e turnover ma ci sono anche i dati che ci aiutano a capire chi dovrà essere un titolare inamovibile della nostra fantasquadra. La nostra fantarubrica passa in rassegna 10 nomi equamente suddivisi tra campo e panchina

FANTACALCIO, TUTTE LE ULTIME NEWS

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 19^ GIORNATA

FANTAROOM: I CONSIGLI STATISTICI DI GIORNATA

La scorpacciata sta per finire. Trenta 'campo o panca' in pochi giorni significano riflessioni, analisi e comparazioni. Tradotto: una (bellissima) mole di lavoro per voi fantalllenatori che dovete decidere tra un attaccante e un certocampista o tra questo o quel portiere. Putroppo poi si andrà in letargo e conteremo insieme i giorni che mancheranno alla ripresa dei 'lavori'.

L'ultimo turno prima della pausa invernale può significare ultimo sforzo. Non crediate che il ragionamento di un allenatore sia: "dai gioca questa che poi ti riposi". Ricordate che molti giocatori arrivano da due o tre gare consecutive ravvicinate. Acciacchi, stanchezza e problemi (recuperabili) condizioneranno le scelte. Noi come sempre andremo ad analizzare anche qualche numero. Un'altra giornata da 'tutto in un giorno' significa anche che un po' di notizie (quasi) certe ci siano. È un momento difficile per certi 'intoccabili' di questa rubrica. Magari qualcuno si sbloccherà. Vediamo chi

Ecco quindi una panoramica su chi mettere in campo e chi lasciare in panchina al fantacalcio. Prima del listone sono necessarie due premesse:

  • Giocatori come Icardi, Cristiano Ronaldo, Higuain e gli altri bomber spesso non verranno citati in quanto sono quasi sempre da mettere. Saranno presenti nelle liste solo in caso di "panca" oppure come consigliati in un match particolarmente difficile.

  • Nelle varie motivazioni cercheremo di supportare la spiegazione e il consiglio anche con dati statistici sulla base di quanto una squadra crea e di quanto un’altra concede.

CAMPO

Titolare della settimana – Arkadiusz Milik vs Bologna

Poche storie. I numeri dicono che Milik è tra i migliori attaccanti del mese di dicembre. Senza lo squalificato Insigne, non c'è ballottaggio che tenga. Il polacco sarà là davanti a guidare il Napoli che ha come primo obiettivo quello di tornare alla vittoria. Nei 259 minuti giocati a dicembre da Milik sono arrivati 4 gol. Il totale dei tiri nello specchio dell'attaccante dice 7. Questo vuol dire che quasi un tiro nello specchio su due si trasforma in gol. Il Bologna, contro le gig del nostro campionato, concede in media 6 tiri in porta a partita. 

Sergio Pellissier vs Frosinone

Gara molto delicata per il Chievo. Servirà l'esperienza di uno che è stato protagonista di tante battaglie decisive. Di Carlo punterà quasi tutto su di lui ma di sicuro il gialloblù dovranno aumentare la propria incisività in attacco. I 2,11 tiri in porta di media a partita, nelle gare casalinghe, potrebbero non bastare per portare a casa i tre punti ma è un Frosinone che in trasferta prende gol ogni 2,90 tiri in porta subiti. Lo 0-0 contro il Milan è di sicuro una buona notizia ma servirà mettere 'i numeri a posto' anche in trasferta. E nessuno può fallire.

Gonzalo Higuain vs Spal

Eccolo qui il vero dilemma. Segnerà? Si sbloccherà? La finirà di prendere (bene che vada) 5? Nelle ultime gare il Milan non ha trovato il gol e Higuain ha avuto solo una nitida occasione da rete: quella contro il Frosinone che il 'Pipita' ha sparato in curva. Come però ha dichiarato Gattuso, i dati dell'argentino di quest'anno non sono molto diferenti rispetto agli ultimi due passati in bianconero. L'allenatore rossonero si riferiva a tocchi e dribbling e i dati sono molto simili. Non si tratta della legge dei grandi numeri: non è un 'prima o poi si sbloccherà'. Gattuso sa che deve vincere e sa che servirà dare anche la palla a quello col 9. Le partite in trasferta della Spal hanno una media di oltre due reti segnate (sommando entrambe le squadre).

Federico Chiesa vs Genoa

Ventidue tiri. Nove dei quali in inferiorità numerica. Non fatevi ingannare dal risultato finale (che resta comunque importante). Fiorentina-Parma è stata una partita che ha visto i Viola cercare la conclusione praticamente ad ogni minuto. Nelle ultime gare, tra gli uomini di Pioli, quello che ha staccato il resto della concorrenza quanto a tiri in porta è Chiesa. Resta il fatto che il figlio di Enrico cerca spesso la conclusione dalla distanza; il tiro da fuori percentualmente è uno dei tiri con la minor probabilità di trasformarsi in rete ma Chiesa a volte ha dimostrato di avere il telecomando.

Sergej Milikovic-Savic vs Torino

Simone Inzaghi sta ritrovando giocatori importanti. Nel mese di dicembre il centrocampista ci ha provato in vari modi (prima di tornare al gol): da inizio mese SMS ha messo insieme 10 occasioni create per i compagni e 7 tiri in porta. Contro alcune squadre di medio-alta classifica il Torino ha parecchio faticato nelle gare in trasferta. Negli impegni che hanno visto la squadra di Mazzarri affrontare Sassuolo, Fiorentina e Atalanta, i granata hanno concesso 13 tiri in porta, mettendone a referto solo 4. Il saldo dice -9

PANCA

Panchinaro della settimana – Federico Santander vs Napoli

A livello di conclusioni, Santander non è totalmente sconsigliato. Il problema è che ultimamente non sono arrivate grosse chance per buttarla dentro anche perchè, in trasferta, il Bologna fatica parecchio. L'xG generale lontano da casa dice poco più di 8 ovvero: ci saremmo aspettari circa 8 gol guori casa in base a ciò che è stato creato ma quasi il 35% della pericolosità arriva da ua singola gara esterna: quella contro l'Empoli. A Napoli sarà molto molto difficile. Considerando anche che nelle ultime 4 gare, per segnare una rete alla difesa azzurra, sono serviti poco più di 30 tiri. Tanto è passato dalla rete di Zapata a quella di Martinez.

Nacho Pussetto vs Cagliari

Pensate che l'Udinese possa fare punti contro il Cagliari? Allora vi diamo un dato curioso: contro squadre che le stavano davanti in classifica, l'Udinese versione casalinga ha fatto punti contro Sampdoria, Roma e Torino. Tre gare, 7 punti con appena 3 gol fatti. E sapete chi segnò tutte e tre le volte? Già: Rodrigo De Paul, che oggi non ci sarà causa squalifica. Ovviamente questo non vuol dire che l'Udinese non possa segnare 3 gol ma senza De Paul si perde molto potenziale e Pussetto nelle ultime uscite non ha migliorato il proprio rendimento. Prestazioni che ultimamente, a livello numerico, non sono di certo esaltanti 

Diego Farias vs Udinese

Se pensate che sia strano sconsigliare due attaccanti che giocano uno contro l'altro...beh sappiate che lo è. Il Cagliari, come spiegato e analizzato recentemente, ha una differenza numerica abbastanza evidente tra gare casalinghe e gare in trasferta e molti giocatori risentono di questa sperequazione. Il gol di Farias a Frosinone è arrivato con solo il secondo tiro tentato in questo campionato dal brasiliano lontano dalla Sardegna. L'Udinese paga qualche numero pesante di troppo in casa ma solo contro un determinato tipo di squadre (Juve, Napoli e un'Atalanta in formissima). Per il resto l'attenzione difensiva è stata più che soddisfacente.

Stephan El Shaarawy vs Parma

La gara contro il Parma rappresenterà un punto di svolta importante per la Roma di Eusebio Di Francesco. I giallorossi sono reduci dalla bella vittoria per 3-1 contro il Sassuolo e cercano continuità. El Shaarawy è, al momento, il capocannoniere della Roma versione campionato ma 4 dei suoi 5 gol totali sono arrivati in casa. Lontano dall'Olimpico il 'Faraone' ha messo insieme solo cinque tiri in porta in 430' minuti. Non è comunque un 'Panca' senza se e senza ma dato che parliamo della Roma, una delle squadre più pericolose e prolifiche analizzando i dati delle sole gare esterne ma Di Francesco ha già visto ben 16 giocatori differenti andare a segno. El Shaarawy, che non gioca da oltre un mese, potrebbe fantacalcisticamente essere un rischio che oggi vi conviene non correre.

Matteo Politano vs Empoli

L'Empoli subisce gol in casa da 8 gare consecutive. Perchè quindi sconsigliare Politano? C'è un dato abbastanza curioso sull'esterno destro della squadra di Spalletti. E' tra gli intersiti che centrano di più lo specchio della porta ma la differenza tra casa e fuori è notevole. Se dovesse scendere in campo al 'Castellani', ricordiamo che è in ballottaggio con Perisic, Politano andrebbe alla ricerca del suo primo tiro in porta in trasferta del suo campionato. Proprio così: 578 minuti giocati lontano dal 'Meazza' e zero tiri in porta totali. Gli altri dati, occasioni creati e passaggi chiave, sono decisamente buoni ma se siete alla ricerca di un +3, Politano dovrà fare qualcosa di 'straordinario'.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi