Consigli asta fantacalcio: i difensori da acquistare divisi per fasce

Fantacalcio

Durante la pausa il ‘fanta’ si completa: anche chi comincerà dopo la sosta si trova alle prese con le decisioni più importanti. Vietato sbagliare all’asta estiva. Ecco quindi una panoramica completa sui difensori. Dagli imprescindibili, ai consigliati fino ad arrivare a sorprese e speranze. Scopriamo insieme un bel po' di nomi divisi in 5 fasce

CONSIGLI FANTACALCIO - I PORTIERI DIVISI PER FASCE

SCOPRI LA NUOVA GAMEZONE

Spendo o non spendo? Il dilemma difesa al fantacalcio inizia sempre dal budget da destinare a questo reparto. La storia insegna che spesso grossi investimenti non ripagano e qualche amico che ha speso la metà di noi ha fatto meglio. Oppure accade l’opposto: si punta su quelli meno cari sperando di trovare il giusto mix o qualche possibile exploit e poi ci si ritrova sì con un paio di attaccanti di peso ma con una difesa con media voto imbarazzante. La soluzione ‘corretta’ non esiste: ogni strategia ha pro e contro, dal bilanciamento della forza della nostra squadra fino al non saper più che pesci prendere per come non stiano rispondendo i nostri titolari. Vediamo quindi la nostra panoramica di fasce con relativi consigli

 

NOTA BENE: la seguente lista comprende i giocatori ‘listati’ come difensori nel listone di Superscudetto

FASCIA 1 – LO METTO E NON CI PENSO PIÙ

Valore assoluto e forza di squadra. Sono questi i punti fermi dei difensori più costosi e ambiti al fantacalcio. C’è quel giocatore che fa la differenza in termini di gol, assist e prestazioni indipendentemente da come abbia giocato la sua squadra e ci sono quelli che fanno parte di un reparto poco battuto e che trova la propria forza nel collettivo. La parte ‘difficile’ riguarda l’immaginare il futuro. Chi ha segnato tanto nella scorsa stagione lo ha fatto per caratteristiche proprie o per il modo di giocare della squadra nella quale milita? Spesso ci basiamo su numeri ‘personali’ quando invece dovremmo guardare al gruppo squadra. Un esempio? Beh pensate a Gosens: chi lo ha preso l’anno scorso era forse perché non si era aggiudicato Hateboer. Due anni fa infatti Hateboer aveva chiuso con 5 reti mentre nella scorsa stagione il suo apporto in termini di gol è stato nullo. Davvero è così automatico che nell’Atalanta l’esterno che segna sia solo Gosens?

  • ROBIN GOSENS & HANS HATEBOER (Atalanta)
  • THEO HERNANDEZ (Milan)
  • ACHRAF HAKIMI & STEFAN de VRIJ (Inter)
  • LEONARDO BONUCCI & MATTHIJS de LIGT (Juventus)
  • KALIDOU KOULIBALY (Napoli)
  • FRANCESCO ACERBI (Lazio)
  • NIKOLA MILENKOVIC (Fiorentina)
Essere in primissima non significa essere nella lista dei difensori goleador della stagione. Difficile avere la palla di cristallo con chi non è che sia così abituato a segnare valanghe di gol. Titolarità certa, propensione offensiva, palle inattive, difensori che vengono schierati esterni di centrocampo e soprattutto una media voto che non si alza solo per la rete segnata. Spesso ci sono giocatori che segnano ma che quando non lo fanno si beccano di media un 5,5 in pagelle (per non dire di peggio). Al fantallenatore serve costanza positiva, se poi dovessero arrivare anche i gol bene ma l’idea è quella di avere una costante media voto ben sopra la sufficienza. Altri nomi potevano avere il problema della costanza di rendimento o del perenne ballottaggio. Una spesa eccessiva per vedere titolare il nostro eroe una volta si e una no non è consigliabile.

FASCIA 2 – UN GRADINO SOTTO I MIGLIORI

La lista di quelli da prendere ma fuori dal podio dei top è bella lunga. Occhio però sempre al prezzo. Di vere garanzie non ce ne sono ma sulla carta parliamo di gente che il suo lo fa spesso e volentieri. C’è magari qualche nome la cui squadra prende un po’ troppi gol ma che si salva spesso anche in una giornata no per i compagni e c’è chi, pur con una media magari sufficiente, porta a casa assist e perché no qualche bel +3.

  • GIANLUCA MANCINI (Roma)
  • JOSE’ PALOMINO (Atalanta)
  • DIEGO GODIN (Cagliari)
  • BRUNO ALVES (Parma)
  • ALESSIO ROMAGNOLI (Milan)
  • KOSTAS MANOLAS (Napoli)
  • GIORGIO CHIELLINI (Juventus)
  • GERMAN PEZZELLA (Fiorentina)
  • LEONARDO SPINAZZOLA (Roma)
  • LUIZ FELIPE (Lazio)
  • DAVIDE FARAONI (Verona)

Questa è una fascia che mette alla prova il fantallenatore. Ci sono giocatori che hanno un rendimento positivo mediamente costante ma è gente non ‘indiziata’ di innumerevoli gol (o assist). Nella maggior parte dei casi parliamo di giocatori da mettere 8 volte su 10 ma vuoi per rendimento altalenante, vuoi per eccessivi ballottaggi (o turnover preventivo) o per periodi con passaggi a vuoto dovuti anche alla squadra che magari non naviga in ottime acque, bisogna comunque fare attenzione: non è un conto in banca sicuro nel quale depositi e non ci pensi. Ogni tanto bisogna controllare l’home banking ma l’investimento vale la pena farlo.

FASCIA 3 – BUONI SÌ... MA NON PER OGNI GIORNATA

Quelli che costano un occhio nella testa sono andati? Che problema c'è? Esiste ancora un esercito di difensori che possono fare la loro bella figura ma in maniera non proprio costante. Se vi piace cambiare, sperimentare e rischiare ecco il vostro sottobosco preferito. Come per i portieri, anche per i difensori si può mixare per bene nomi non da primissima fascia cercando di azzeccare le partite giuste. E sarete anche contenti dell'uscita di cassa...

  • GAETANO LETIZIA (Benevento)
  • TAKEHIRO TOMIYASU (Bologna)
  • CRISTIANO BIRAGHI (Fiorentina)
  • DAVIDE ZAPPACOSTA (Genoa)
  • DAVIDE CALABRIA (Milan)
  • MAYA YOSHIDA (Sampdoria)
  • MERT MULDUR (Sassuolo)
  • NICOLAS NKOULOU (Torino)
  • THOMAS OWEJEAN (Udinese)
  • KORAY GUNTER (Verona)

Ci sono davvero un sacco di difensori che hanno le caratteristiche richieste dai vari fantallenatori (a parte quella del “ehi mi fai 12 gol in stagione?”). Le problematiche di questa categoria però sono sostanzialmente due. C’è chi è spesso (quasi sempre) titolare ma che non garantisce una continuità di voti mediamente positivi e chi invece rischia di dover dividere quasi perennemente la titolarità con qualcun altro. I famosi “due maglie ma tre pretendenti” o “dovesse modificarsi il sistema di gioco sarebbe lui il sacrificato”. Pensiamo a un qualcosa che molti fantallenatori, a settembre, sottovalutano. Se nella squadra X dovessero cambiare l’allenatore, chi resterebbe della difesa titolare o degli esterni difensivi che però mi ci erano utili nel 3-5-2. A inizio anno noi paghiamo ‘a caro prezzo’ quel difensore che gioca a centrocampo in constante proiezione offensiva. Se poi arriva uno che fa 4-4-2 chi mi rimborsa? Molti dei nomi citati hanno allenatori che dovrebbero traballare poco per cui questo inizio di stagione ci dà indizi concreti

FASCIA 4 – IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO

Giocherà? Riuscirà a ritagliarsi un posto da titolare? Sono le domande che ogni fantallenatore si pone quando si tratta di completare la rosa con giocatori non certo costosi ma a rischio panchina perenne. Alcuni sono quelle scommesse che ognuno di noi fa, altri vanno benissimo se accoppiati con il compagno col quale spesso il nostro si gioca una maglia. L’acquisto ‘isolato’, quindi senza ‘accoppiamento’ è certamente rischioso dato che con l’attuale calendario, chi deve dare tutta la formazione prima della partita che inaugurerà la giornata, quasi mai ha capito se tizio, domenica, giocherà o no. In difesa i cambi vengono fatti spesso quando il voto non è assicurato. Si può puntare su chi è spesso titolare ma la garanzia del 6 non è certa.

  • BREMER (Torino)
  • GIAN MARCO FERRARI (Sassuolo)
  • RAGNAR KLAVAN (Cagliari)
  • BRAM NUYTINCK (Udinese)
  • EDOARDO GOLDANIGA (Genoa)
  • ARKADIUSZ RECA (Crotone)
  • MATTEO GABBIA (Milan)
  • GIANLUCA FRABOTTA (Juventus)
  • CRISTIAN ROMERO (Atalanta)
  • ARDIAN ISMAJLI (Spezia)

Come detto, in questa fascia facciamo rientrare anche un po’ di scommesse. Gente che potrebbe mantenere un posto già conquistato o chi magari spera di riuscire a convincere il proprio allenatore ad evitare continui ballottaggi. Il rischio, lo ripetiamo, c’è sempre, soprattutto in quelle squadre che non hanno costanza di risultati utili e che magari cambiano tanto per trovare il giusto equilibrio. Attenzione anche ai ‘falsi amici’ ovvero a quei giocatori che oggi consideriamo titolari ma che in realtà sostituiscono un compagno infortunato. Ai rientri dopo ottobre non guarda quasi nessuno, salvo poi scoprire che quel difensore preso a poco è diventato un abbonato alla panchina

FASCIA 5 – MEGLIO CHE GIOCARE IN 10

L’ultima fascia è dei più rischiosi perché spesso li chiameremo in causa in situazioni di emergenza difensiva (squalifiche, infortuni). Differentemente da centrocampisti e attaccanti non sfrutteremo un turno sulla carta agevole per sperare in un +3 (ricordate che è difficile avere la palla di cristallo?). L’altro problema è che quando ci servirà gente dal voto molto rischioso, sarà necessario metterla in squadra indipendentemente dall’impegno di campionato (e se affronta l’Atalanta??). Monitoriamo quindi al meglio la nostra rosa, anche quelli che non schieriamo, per capire in che momento di forma si trovano

  • VLAD CHIRICHES (Sassuolo)
  • JUAN RAMOS (Spezia)
  • ANDREA MASIELLO (Genoa)
  • DAAM FOULON (Benevento)
  • STEFANO DENSWIL (Bologna)
  • GABRIELE ZAPPA (Cagliari)
  • VLADIMIR GOLEMIC (Crotone)

Avviso ai calciatori e ai fantallenatori: non stiamo bollando come ‘scarsi’ i presenti in questa lista (che comprenderebbe molti altri nomi); analizzando l’apporto fantacalcistico in termini di rischio voto e titolarità, il consiglio è quello di riuscire a prendere gente come i sopracitati all’interno di un discorso di alternanza con qualche compagno o anche in modo isolato. La frequente titolarità è condizione necessaria per poter avere una difesa sempre presente e mai con uno 0 come totalone.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche