Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
02 ottobre 2016

Vettel out, Lewis tra le fiamme. Vince Ricciardo

print-icon

LIVE-BLOG. In Malesia primo l'australiano, secondo Verstappen per una doppietta Red Bull che mancava dal 2013. Al via caos con la frenata lunga di Seb stretto dall'olandese: il ferrarista penalizzato con 3 posizioni in griglia di partenza in meno nel prossimo GP a Suzuka. Per Rosberg 3° posto fondamentale per restare al comando della classifica. Hamilton domina, ma nel finale la sua Mercedes va a fuoco. Raikkonen è 4°

IL GP DELLA MALESIA GIRO DOPO GIRO

Doppietta Red Bull in Malesia, nel sedicesimo appuntamento stagionale del mondiale di Formula 1. Vince Daniel Ricciardo (alla quarta vittoria in carriera) che si lascia alle spalle il compagno di squadra Max Verstappen. Al terzo posto la Mercedes di Nico Rosberg, protagonista di una straordinaria rimonta dopo un contatto iniziale con la Ferrari di Sebastian Vettel, subito costretto al ritiro per la rottura della sospensione. Quarto Kimi Raikkonen, anche lui protagonista di una bella gara (è il settimo Gp senza podio per la Rossa). Quinto posto per il finlandese della Williams Valtteri Bottas, seguito dalla Force India del messicano Sergio Perez.

Ottimo settimo posto per Fernando Alonso con la Mclaren, partito dall'ultima posizione per via della penalita'. A punti anche Hulkenberg (Force India), Button (McLaren), Palmer (Renault), al primo punto in carriera in formula 1. Ritirato il dominatore del week-end, Lewis Hamilton, costretto a posteggiare al 41esimo giro la sua monoposto con il motore in fiamme. Finisce subito invece come detto la gara di Vettel: al via contatto con la Red Bull di Max Verstappen nel tentativo di infilarsi sulla destra, poi contatto con la vettura di Rosberg e conseguente rottura della sospensione."Vettel è un pazzo" grida Verstappen via radio... In classifica, intanto, Rosberg allunga il suo vantaggio.

Il disastroso GP di Vettel non è costato solo il ritiro al pilota tedesco della Ferrari ma ha portato i commissari a penalizzare il quattro volte campione del mondo con 3 posizioni in griglia di partenza in meno nel prossimo GP del Giappone a Suzuka. "Quanto all'incidente di Seb alla partenza - ha detto il team principal della Ferrari, Maurizio Arrivabene - ho parlato con lui e preferisco non commentare la decisione dei commissari".