Rossa da sogno con Vettel, McLaren da rivedere

Formula 1

Mara Sangiorgio

Per il tedesco altri 156 giri e la prima simulazione gara. La SF70 H ha stupito tutti per la sua affidabilità, compreso Niki Lauda, che come Hamilton la considera vera sorpresa di questi test. Simulazione anche per Daniel Ricciardo, altri problemi - questa volta elettrici - per la McLaren Honda

RIVEDI LA TERZA GIORNATA DI TEST

Solo a Melbourne sapremo effettivamente chi giocava e chi no. Per ora - a parole - è la Mercedes a stuzzicare la Ferrari: dopo Hamilton a sbilanciarsi è stato anche Niki Lauda. Tattiche a parte, nella penultima giornata al Montmelò è però anche l'asfalto, e soprattutto il cronometro, a dire la stessa cosa. Sebastian Vettel ha chiuso la sua preparazione invernale con il miglior tempo - per ora - di questi test: 1'19.024 davanti a Hamilton di tre decimi a parità di gomma, altri 156 giri e la prima vera simulazione gara della Ferrari.

Concedendosi il lusso di alzare persino il piede nel terzo settore durante il suo giro veloce, per nascondersi o no, il tedesco ha dimostrato un gran passo, migliore della Mercedes, anche sulla distanza. La verità innegabile è che per ora la SF70 H si è dimostrata davvero affidabile. Ed è da lì che una volta di più il tedesco vuole ripartire. Rimandando al mittente le previsioni e la parola favoriti. Come dare torto a Sebastian... Negli ultimi tre anni è stata la Mercedes a stravincere. E anche se è vero che la W08 sembra una monoposto meno facile da mettere a punto della sorella più vecchia, è naturalmente la favorita. E' uno scettro che scotta. Ma per capire a chi andrà oramai manca davvero poco.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche