F1, Vettel è perfetto. Giovinazzi, che esordio!

Formula 1

Carlo Vanzini

Sebastian Vettel abbraccia il team Ferrari dopo il trionfo di Melbourne (Foto Getty)
vettel_abbraccio_team_podio_australia_2017_getty

LE PAGELLE. Il tedesco a Melbourne torna a ruggire dopo un anno e mezzo di digiuno davanti a un'ottima Mercedes. Brillante prestazione dell'azzurro sulla Sauber, bene Ocon che raccoglie i primi punti in carriera. Avvio pessimo per Stroll e Palmer

Vettel 10 - 553 giorni per tornare a urlare "forza ragazzi, forza Ferrari". Tante difficoltà, qualche dubbio emerso e un contratto ancora da rinnovare. Tutto questo, a parte il contratto, svanito in un lampo, rosso!!!!

Hamilton 8 - Grande qualifica, ottima partenza, ma poi nulla ha potuto contro quella che è stata una gara dominata da Vettel. Bello vederlo sorridere perché ha ritrovato un grande rivale, un grande a sua volta.

Bottas 8 - Bel debutto, non demolito né in qualifica né in gara. Ha tempo per crescere e ha dimostrato di poter stare lì con i grandi.

Raikkonen 7 - Non si può dare di più come voto se si guarda il distacco di Kimi da Seb. Ha faticato in qualifica e con carico di benzina, poi, di colpo, si è svegliato e ha messo la zampata giro veloce. Poteva farlo prima?

Verstappen 7 - Perché, nonostante un'evidente difficoltà della Red Bull, l'ha tenuta in zona e ha messo pressione alla fine a Raikkonen. Ha fatto il suo.

Massa 7 - Considerando che poco tempo fa era un pensionato va bene così, è il primo degli altri perché, almeno a questa prima gara, la differenza di valori è evidente.

Perez 7 - Sempre positivo e costante anche con una Force India non a livello, ancora, 2016. Tiene dietro le Toro, più in palla e si conferma un top driver.

Sainz 7 - Molto bene in qualifica ma perde la posizione su Perez. Toro positiva, speriamo possa avere sviluppi in stagione.

Kvyat 8 - Un voto in più di Sainz lo merita perché gli era davanti, poi una sosta in più lo ha rimesso dietro. L'avevano messo in una buca lo scorso anno, ha rialzato la testa. 

Ocon 8 - Le prende da Perez, ma il primo punto in carriera merita un gran voto. Adesso dovrà avvicinarsi a Perez, perché la F1 va veloce e in un attimo ci si ritrova, con ugual classifica da promossi a bocciati.

Hulkenberg 6 - Ha lottato, non abbastanza per portare una inguardabile Renault a punti. Inizia male l'avventura in giallo, ma è pur sempre in un team ufficiale, le soddisfazioni arriveranno.

Giovinazzi 9 - Siamo di parte, ok, ma lo merita totalmente. È arrivato mercoledì mentre i piloti erano già tutti qui da domenica, lo hanno fatto salire in macchina solo sabato, ha fatto 50 chilometri e in qualifica quasi mette subito dietro Ericsson. In gara fa chilometri ed esperienza e, a differenza dello svedese la gara la chiude, dodicesimo.

Vandoorne 5 - Inspiegabilmente assente. Ok le difficoltà McLaren ma Alonso, in questa prima uscita insieme, l'ha demolito. È un gran talento, ne siamo sicuri e lo ritroveremo ben presto più che sufficiente, al netto di una McLaren totalmente bocciata.

Alonso 7 - Nonostante l'inizio di stagione ancora con un trattore al posto di un motore da F1, si è messo in gioco lottando per tenere un punticino. Non c'è riuscito e si è ritirato. Il leone non molla, ma dategli una macchina per favore. 

Magnussen 5 - Inguardabile nel confronto con Grosjean. Che delusione sulla pista dove ha conquistato il podio 3 anni fa. È presto, ma forse Haas doveva puntare su Giovinazzi, mai dire mai comunque. 

Stroll 4 - Debutto peggiore non poteva esserci, per ora oggetto misterioso del week end.

Ricciardo 5 - Va a muro come un debuttante in qualifica, tutto quello che succede poi in gara è figlio di quell'errore.

Ericsson 6 - Resiste alla forza di Giovinazzi in qualifica, non ha colpe nell'incidente con Magnussen, ma si ritira.

Palmer 4 - Che disastro. Hulkenberg ne sta dando la misura? Per ora si.

Grosjean 7 - Che gran qualifica, bella gara fino al ritiro. Era serenamente, 12 mesi dopo, ancora in zona punti. Comunque può essere la sorpresa della stagione per portare la Haas molto in alto. Dipenderà chi, tra i team minori, avrà più pezzi di sviluppo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche