GP Belgio: Hamilton-Vettel, due pugili pronti a salire sul ring di Spa

Formula 1

Mara Sangiorgio

La lotta serrata tra il britannico e il tedesco continuerà con ogni probabilità anche a Spa. Hamilton è il più veloce del venerdì ma non si sente il favorito, perché dall'altra parte del ring c'è una Ferrari con grande potenziale e velocissima sul passo gara

COSI' LE PROVE LIBERE DEL GP DEL BELGIO

LA PROGRAMMAZIONE DEL GP DEL BELGIO

MOTORI, SUPERWEEKEND: MOTOGP A SILVERSTONE

Come su un ring, in attesa di affrontare il suo avversario numero uno, Lewis Hamilton studia. E non si sente il favorito, nemmeno qui, a Spa. Pista dove la sua Mercedes con motore freschissimo sembra trovarsi particolarmente a suo agio. Nemmeno dopo la prima giornata di lavoro che lui effettivamente ha chiuso davanti a tutti. Non si sente il favorito ma forse gioca perché in un giorno in cui praticamente tutti hanno ancora qualche punto interrogativo sul set up ideale da usare qui, lui ha guidato senza troppi problemi con una monoposto ancora migliorabile, dimostrando una volta di più quanto la W08 sia una macchina da guerra soprattutto con le gomme più dure, in questo caso le gialle. Arma in più da sfoderare domenica in gara. Dall'altra parte del ring c'è Sebastian Vettel, con qualche dubbio ancora da sciogliere.

Il quinto tempo e quindi la qualifica sono da sistemare. Ma la forza del tedesco e della Ferrari potrebbe essere il passo gara, soprattutto con le ultrasoft dove sono sembrati irraggiungibili. La SF70H è apparsa ben bilanciata e così i distacchi con la Mercedes potrebbero essere contenuti: Kimi Raikkonen, secondo, ha preso due decimi e mezzo, anche lui competitivo fin da subito. Un altro quindi che potrebbe salire su quel ring. Insieme a Bottas e ai due piloti della Red Bull. Più che un incontro di pugilato sarebbe allora un match di wrestling.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche