GP Italia: aspettando la pole, è sempre Lewis contro Seb

Formula 1

di Mara Sangiorgio

Le Mercedes scappano nel venerdì di libere, ma le Rosse non sono così lontane. Abissale, invece, il distacco dagli altri. Hamilton soddisfatto, Vettel un po' meno. Ma il pronostico resta aperto

GP MONZA, LA GUIDA TV

C’è chi è già soddisfatto, e chi un po’ meno. Ma la lotta sarà comunque tra loro: tra Lewis e Seb, tra Mercedes e Ferrari. Dopo la prima giornata in pista a Monza gli altri sono a distacchi abissali e in molti con penalità da scontare per cambi motore, come i due Red Bull.  

Il gap tra la Mercedes di Valtteri Bottas, che ha fatto segnare il miglior tempo, e la prima Ferrari di Sebastian Vettel però è contenuto: 140 millesimi nella simulazione qualifica. Anche se il tedesco, seguito poi da Raikkonen nelle dichiarazioni, parla di un venerdì un po’ altalenante. La Ferrari gioca in casa, è vero, ma su una pista lontanissima dalle condizioni ideali in cui la SF70 H si è sempre espressa al meglio, quelle da alto carico.

Nonostante ciò la W08 non è lontana, anche se proprio Hamilton e Bottas hanno avuto uno dei loro migliori venerdì di questa stagione e la Mercedes – rispetto a Spa – sembra ben più a posto sugli pneumatici. C’è del lavoro da fare per perfezionare la Rossa ma soprattutto Vettel è convinto che si potrà fare quel passo in avanti a cui la Ferrari si è abituata tra il venerdì e il sabato, per riuscire a giocarsi qualcosa di importante durante la qualifica e sfruttare poi il buon passo gara dimostrato anche con le soft.

Per il tedesco sarà fondamentale partire là davanti, come in Belgio. Perché anche in Mercedes oramai c’è una prima e una seconda guida. E anche chi si sente in parte ancora in lotta per il mondiale sarà chiamato a collaborare nella lotta quella vera, tra Lewis e Seb. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche