Il papà di Verstappen furioso per la penalizzazione del figlio: "FIA assistente della Ferrari"

Formula 1

Il padre del giovane olandese furioso su Twitter attacca aspramente la FIA per la sanzione comminata a Max Verstappen subito dopo la gara: "Tutto ciò mi fa schifo, che vergogna" – e poi riproduce il logo della Federazione Internazionale associandolo alla Ferrari

TEMPI  E CLASSIFICHE DOPO IL GP USA

In settimana il rinnovo triennale con Red Bull fino al 2020, ad Austin c’erano tutte le intenzioni di brindare per il nuovo accordo. Vertstappen era pronto, prontissimo a salire sul podio e prendersi gli applausi del suo team, per aver completato una rimonta incredibile: da sedicesimo a terzo, con un super sorpasso negli ultimi metri ai danni di Kimi Raikkonen. Neppure il tempo di buttare giù un sorso d’acqua nel retro podio che è arrivata la comunicazione dei commissari di gara: “Caro Max, abbiamo una sanzione di cinque secondi per te”. Quindi, quarto posto e la Rossa di Raikkonen nuovamente terza, con la sagoma del finlandese che è comparsa all’improvviso, già conscio della sanzione comminata al giovane collega olandese. Il motivo? Aver tagliato la curva con tutta la vettura oltre il cordolo durante il sorpasso. Scurissimo in volto è andato via e poi ha commentato la penalità dei commissari in maniera piuttosto colorita su Twitter: "E’ stata una decisione molto stupida presa da un commissario idiota contro di me, mentre ad altri non è stato fatto nulla. Mi sento derubato".

Il padre rincara la dose e spunta un logo: "Ferrari International Assistance"

Jos Verstappen, ex pilota di Formula e Uno e padre del talento della Red Bull, sembra proprio non aver perso la verve agonistica, tanto da puntare il dito contro la FIA, riproducendone il logo con la scritta: "Ferrari International Assistance". Una serie di tweet polemici hanno animato la discussione sul social: "Tutto ciò mi fa schifo – ha aggiunto -  FIA che vergogna. Max ha preso una penalità per aver tagliato la linea e non è stato fatto a nessun altro nell’intero weekend". La sanzione non è piaciuta neanche a Niki Lauda che ha dichiarato: "Questa è la decisione peggiore che abbia ma visto, siamo piloti da corsa, è ridicolo distruggere lo sport con questa decisione".

Sempre al Max, il precedente e quelle dichiarazioni..

Forse fa parte del suo carattere, quello di spingersi sempre un po’ oltre, sia dentro che fuori la pista. Il pilota olandese spesso ha fatto parlare di sé per il suo enorme talento e per alcune dichiarazioni che non sempre sono sembrate in linea con il bon ton. Ma Verstappen è così, prendere o lasciare. Come a Singapore, per esempio, dopo la pazza carambola che estromise la sua Red Bull e le due Rosse di Vettel e Raikkonen, l’olandese non ci pensò due volte per esprimere la sua solidarietà al contrario. "Sono contento che siano usciti anche loro e non solo io". Versione poi riconfermata poco dopo dallo stesso Max: "In quel momento lo pensavo, ero vittima di una collisione, ma non ho nulla contro la Ferrari".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche