Formula 1, Messico: dopo una pole così, sarà un GP da brivido

Formula 1

Mara Sangiorgio

In Messico una delle qualifiche più belle della stagione. Vettel ha ottenuto il miglior tempo e tiene vivo un Mondiale che però Hamilton ha ancora a portata di mano. La partenza sarà delicata e fondamentale, ecco perché

CLICCA QUI PER SEGUIRE IL GP DEL MESSICO LIVE

TEMPI - GUIDA TV

GRIGLIA DI PARTENZA - CLASSIFICHE

HAMILTON CAMPIONE SE...

Dopo una delle più belle qualifiche della stagione a Città del Messico c’è la tensione delle grandi occasioni. E ci sarà ancora di più quando i semafori si spegneranno. Là, davanti a tutti c’è infatti Sebastian Vettel, tornato in pole position dal gran premio di Singapore. Una pole – la cinquantesima in carriera – arrivata all’ultimo respiro. Un giro, l’ultimo, in cui Vettel ha fatto una magia e trovato quattro decimi di secondo rispetto a quello precedente. Un'esplosione, come l’ha chiamata lui. Un risultato che andrà trasformato nel miglior modo possibile in gara ma che sicuramente è servito a ridare il morale e la grinta giuste a tutta la squadra.

Ora, la partenza sarà delicatissima: sono infatti 980 i metri che separano la linea di partenza dalla prima staccata e lì, di fianco a Vettel, c’è Max Verstappen. SuperMax ha sfiorato la pole per 86 millesimi, non riuscendo a migliore già una grande prestazione tra la Q2 e la Q3. Un binomio – quello tra l’olandese e la Red Bull – che sta facendo sempre più paura pensando anche e ovviamente al 2018.

 La sorpresa più grande forse è vedere le due Mercedes appaiate in seconda fila, più in difficoltà che in altre piste soprattutto il quasi campione del mondo. Lewis Hamilton dalla terza casella non farà sconti a sentire lui, anche se per vincere il titolo gli basterà arrivare nei primi cinque. Negli specchietti avrà la sagoma rossa della Ferrari di Raikkonen che parte quinto e quella rosa della Force India di Ocon. Ma i suoi avversari veri sono solo là davanti: Seb e Max. Ma potrebbe non bastare la miglior gara di entrambi per dividere ancora Lewis dal quarto mondiale. L’unico che qui può vincere anche perdendo.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche