Formula 1, Raikkonen: "Possiamo ancora migliorare. Novità in F1? Io non ho il potere di decidere"

Formula 1

Uno sguardo veloce a quanto accaduto a Melbourne e poche previsioni sul GP del Bahrain per il pilpota della Ferrari: "Non ho molto di cui lamentarmi, era la prima gara e guardiamo avanti". Sulle novità annunciate da Liberty Media: "Non ho il potere di cambiare la F1 e non capisco perché fate queste domande". GP in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD canale 207 e con SkyQ l'incredibile definizione del 4K HDR

Gli approfondimenti in Reparto Corse F1 ogni lunedì alle 14.30 su Sky Sport24 (canale 200)

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DEL GP BAHRAIN LIVE

GUIDA TV: IL GP DEL BAHRAIN IN DIRETTA SU SKY

CLASSIFICA E CALENDARIO DELLA F1 2018, TUTTO IN DIRETTA SU SKY

"C'è sempre qualcosa da migliorare e su cui lavorare, ma nel complesso siamo stati piuttosto soddisfatti di come sono andate le cose in Australia". Sorridente e ottimista, anche se reticente sulle domande relative al futuro della F1 americana, Kimi Raikkonen è pronto a scendere in pista in Bahrain con l'obiettivo di far sempre meglio con la sua Ferrari. "Non ho molto di cui lamentarmi, era la prima gara a Melbourne e ora guardiamo avanti cominciando a fare delle buone prove qui. Le cose stanno andando piuttosto bene, continuiamo a fare il nostro lavoro con l'obiettivo di migliorare continuamente".

"Quello in Bahrain - aggiunge Raikkonen nella consueta conferenza stampa Fia del giovedì - è un circuito totalmente diverso da quelli in cui abbiamo girato finora, Barcellona e Australia. Eppure in passato mi sono sempre trovato bene. durante il fine settimana vedremo a che punto siamo rispetto alla Mercedes in qualifica, ma la cosa più importante è vedere domenica. Non mi importa essere dietro sette decimi se poi vinci in gara". Liberty Media sta per annunciare novità sul futuro della F1, tu cosa consiglieresti? "Non ho il potere di cambiare la F1 e non capisco perché me lo chiedete, le regole - conclude Iceman - non le facciamo noi, qual è l'utilità di dirlo e di crearci dietro delle storie".

I più letti