Formula 1, GP Monaco: le pagelle di Carlo Vanzini. Ricciardo 10 e lode, sempre "P1".

Formula 1

Carlo Vanzini

Massimo dei voti per un fantastico Ricciardo, ora tocca a Red Bull non farselo scappare. Hamilton da 9, Monte-Carlo non è pista Mercedes, ma lui ci mette del suo andando a podio. Vettel 8, non poteva rischiare. Per Verstappen una gara da 10 ma il sabato è da 2, media GP 6

CLICCA PER  RIVIVERE IL GP DI MONACO

TEMPI E CLASSIFICHE AGGIORNATE

GLI ORARI DELLE REPLICHE

RICCIARDO 10 e lode - P1 sempre, fin da giovedì, ha voluto esserselo anche nella terza sessione di prove libere, quando Verstappen, appena andato a muro gli era davanti. Lo ha detto, “volevo essere P1 sempre” e lo è stato. Thrilling per il problema di potenza in gara, se l'è sudata e se l'è guadagnata alla grande! Red Bull dovrebbe blindarlo, chi lo cerca dovrebbe “firmarlo”...

VETTEL 8 - contro questa Red Bull c'era poco da fare e quindi ha portato a casa la "sua vittoria", ma forse poteva azzannare l'animale nel momento della ferita, quando sono iniziati i problemi per Ricciardo. Forse quello era l'unico attimo per provarci. Ma a Monaco provarci è un azzardo e a -17 da Hamilton non poteva permetterselo più di tanto.

HAMILTON 9 - perché in un week end più Red Bull e più Ferrari, ci ha messo del suo per stare davanti, in qualifica, a una delle due Rosse. Sapeva che qui doveva limitare i danni e l'ha fatto.

RAIKKONEN 7 - dalla pole e poi secondo in gara dello scorso anno, al podio visto da giù quest'anno... Si fa fregare da Hamilton la posizione a ridosso di Vettel in qualifica, poi la mantiene in corsa come gli altri.

BOTTAS 7 - vale lo stesso discorso del suo connazionale, in questo week end i rispettivi compagni di squadra hanno fatto la differenza.

OCON 8 - sesto a Monaco è un risultatone, ottima qualifica e ottima gara. Uhm vedere un pilota che lascia strada così facilmente a due di un’altra squadra non è bellissimo. Da oggi sappiamo che la Force India è ufficialmente uno junior team della Mercedes.

GASLY 8 - regge la pressione di Hulkeberg nel finale e lui, francese, in un GP quasi di casa, in attesa di quello che effettivamente lo sarà, torna a punti dopo il Bahrain, ben ritrovato...

HULKENBERG 7 - certo non essere “il primo degli altri” non è il massimo per lui e per la Renault. Ringrazia Sainz e la squadra per la posizione "regalata", poi regge bene alla pressione di Verstappen.

VERSTAPPEN 6 - media tra il 2 della giornata di sabato e il 10 per la bella rimonta e i sorpassi fatti oggi. Poteva vincere il gran premio di Monaco, ma dimostra che ha ancora tanto da studiare.

SAINZ 7 - finisce a punti, paga la strategia diversa rispetto a Hulkenberg, ma merita lo stesso voto perché lo lascia andare.

ERICSSON 6 - non va a punti, ma finisce la gara senza sbatterla. Va bene così per lui.

PEREZ 6 - una buona qualifica, ma una gara compromessa dal problema al pit stop. Peccato.

MAGNUSSEN 5 - Haas inesistente nel carico aerodinamico per il Principato, archiviato uno dei peggiori week-end.

VANDOORNE 5 - demolito da Alonso deve reagire, Norris e Latifi spingono per il suo sedile.

GROSJEAN 5 – vedi Magnussen.

SIROTKIN 7 - stupenda qualifica poi la squadra, alla deriva, gli rovina il week-end.

STROLL 5 - dove è finito quello della prima fila di Monza?

LECLERC 7 - settimana quasi perfetta, ottima qualifica e ottima gara, poi resta senza freni e rovina la sua corsa, ma anche quella di Hartley.

HARTLEY 6 - non era male, ma Gasly lo ha sportivamente ucciso.

ALONSO 7 - finché è durata è stata una delle migliori Monaco degli ultimi anni (assente 2016), ma poi, mentre il suo Renault rompe, la Honda (Toro Rosso) lo passa. #maiunagioia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.