Formula 1, GP Francia. Le pagelle di Carlo Vanzini

Formula 1

Carlo Vanzini

Il week-end di Hamilton è da 10, super in qualifica e dominatore in gara, 9 per Verstappen che è stato lontano dai guai in partenza. Anche per Raikkonen, che in un momento di crisi ha saputo ritrovare ritmo e sorpassi, arriva un 9. Vettel bene nella rimonta ma paga l'errore al via. Voto 7

CLASSIFICA PILOTI, TOP 3: HAM, VER, RAI

L'ORDINE D'ARRIVO

CLASSIFICA PILOTI E COSTRUTTORI

CLICCA QUI PER RIVIVERE IL GP

HAMILTON 10: perfetto nel gestire la superiorità Mercedes su una pista molto Mercedes. Pole e vittoria. Gli è mancato solo il giro veloce, ma, forse involontariamente, la mossa migliore per il campionato, la fa al via, rallentando in curva 1 Vettel, mettendolo nell'imbuto con Bottas.

VERSTAPPEN 9: questa volta non entra nel "casino" al via. Forse ha imparato la lezione e riesce a gestire meglio i bollenti spiriti. Bene!

RAIKKONEN 9: una qualifica insufficiente, rallentato dall'incidente al via per evitare guai, poi una bella rimonta che lo ha portato a prendere un podio un po' scaccia-crisi

RICCIARDO 7: forse solo per la power unit più bolsa non a livello di Verstappen. Dovrà presto andare in penalità, ma vogliamo rivederlo con cavalli buoni a spingerlo nella lotta (ormai aperta) con Mercedes e Ferrari

VETTEL 7: al via si infila nella trappola più o meno involontaria dei Mercedes, "errore mio" ha dichiarato. Con calma tedesca e furia latina rimonta finché le gomme gli consentono di farlo. La Ferrari è una grande macchina e lo ha dimostrato anche su una pista nettamente Mercedes, il mondiale è aperto.

MAGNUSSEN 9: super week end e decima posizione nel mondiale. Firma per il rinnovo vicina.

BOTTAS 7: anche per il danno al fondo non è riuscito a fare quel che ha fatto Vettel pur ripartendo in fondo insieme a lui.

SAINZ 8: gran week end, penalizzato da una perdita di potenza nel finale, ma alla fine porta ancora punti pesanti a se stesso e alla Renault.

HULKENBERG 6: sotto tono rispetto a Sainz.

LECLERC 8: altro super week end. Magica e storica qualificazione in Q3 e poi gara solida chiusa ancora a punti. Da quando ha iniziato a farne non si è più fermato, fatta eccezione per Monaco dove ha perso i freni.

GROSJEAN 4: 0 punti, incidente in Q3 nel GP di casa, caotico in gara, si deve ritrovare.

VANDOORNE 5: la crisi Mclaren è evidente e lui fatica a dimostrare il talento che lo ha portato a vincere il campionato GP2 a suon di record.

ERICSSON 6: che divario con Leclerc, ma un lampo nel prendere per la prima volta quest'anno il Q2. Il confronto con il compagno di squadra rischia di ridimensionarlo parecchio, nonostante un buon inizio di stagione.

HARTLEY 5: parte ultimo, ma là, più o meno, resta.

SIROTKIN 5: notte fonda in casa Williams e anche lui non trova l'interruttore per accendere un po' la luce.

ALONSO 5: che disastro dopo la vittoria alla 24H di Le Mans. La Mclaren affonda e lui questa volta non trova il salvagente.

STROLL 5: il papà che ne finanzia la carriera starà pensando, "ma che ci facciamo qui?"

PEREZ 7: non male in rimonta, ma poi il motore Mercedes lo tradisce.

OCON 6: fa meglio di Perez in qualifica, poi contatto al via e gara finita subito in uno strike tra francesi
.

GASLY 6: buona qualifica poi si prende con Ocon e ourevoir France GP... 


I più letti