Formula 1, conferenza GP Australia con Vettel, Hamilton, Ricciardo, Verstappen e Kubica

A Melbourne una super conferenza piloti ha inaugurato la stagione: Vettel, Hamilton, Verstappen, Ricciardo e Kubica i protagonisti. Sgomento per la morte di Charlie Whiting, Race Director F1. Seb e Lewis molto concentrati. Il tedesco della Ferrari: "Siamo più pronti". Verstappen scostante con i giornalisti, Ricciardo diffidente sulla regola del punto per il giro veloce. Da tutti l'applauso per il ritorno di Kubica. Il GP d'Australia è in esclusiva su Sky Sport F1 (canale 207) e Sky Sport Uno (canale 201)

GP AUSTRALIA, LA CRONACA

Si è alzato il sipario sul primo weekend del Mondiale di Formula 1. A Melbourne, Australia, il semaforo verde come di conseueto si è acceso con la conferenza stampa dei piloti, alla quale hanno partecipato Sebastian Vettel (Ferrari), Lewis Hamilton (Mercedes), Max Verstappen (Red Bull), Daniel Ricicardo (Renault) e Robert Kubica (Williams). Una conferenza che si è aperta con il ricordo di Charlie Whiting, Race Director della F1 improvvisamente morto a Melbourne per un'embolia polmonare. Tutti i piloti sono apparsi visibilmente scossi per la notizia. "Sono sconvolto - ha detto Vettel - il mio pensiero va alla sua famiglia". "Pessima notizia con cui svegliarsi questa mattina - ha sottolineato Ricciardo - Whiting era sempre con noi anche quando gli davamo un notevole carico di pressione. Era sempre dalla nostra parte, sempre disponibile. Daremo di tutto in questo weekend anche per lui".

Le sensazioni di Vettel

L'anno del definitivo rilancio? Sebastian Vettel ha sensazioni positive: "I test sono andati bene e sono ottimista. Siamo più prepararti e penso si possa solo migliorare. All'inizio della stagione c'è un po' di nervosismo perché dobbiamo capire dove siamo. Cambio del regolamento? Nei test non si seguono le altre macchine, non so dove sono ma non credo ci sia una grossa differenza". 

Hamilton prudente, Verstappen scostante

La prima conferenza 2019 di Lewis Hamilton è stata un po' come i test di Barcellona per la Mercedes: una sorta di nascondino dove il britannico non si è esposto granché. Ma il campione del mondo qualcosa lo ha precisato: "Difficile interpretarci dopo i test? Non credo, penso sia chiaro. Non ci siamo persi in sciocchezze perché avevamo da lavorare. Il team ha delle persone grandiose e l'energia che c'è è fonte d'ispirazione. Toto Wolff ha caricato tutti, vediamo persone appassionate. Loro sono dei soldati e daranno tutto per continuare a migliorare". Scostante con i media Max Verstappen, ma non è certo una novità. Il belga-olandese della Red Bulla alla domanda sul "come hai trascorso la pausa invernale?" ha risposto con un secco: "Non vengo certo a dirlo a voi".

L'applauso per Kubica

Il GP di Malbourne segna il ritorno ufficiale in gara per Robert Kubica. Per il pilota della Williams un applauso sincero da parte dei colleghi presenti in conferenza. "Sono emozionato, è passato tanto tempo dalla mia ultima gara. Devo cercare di essere pronto. Non abbiamo avuto un inizio perfetto e tante cose sono da verificare", ha detto il driver polacco.

 

Di seguito tutta la conferenza piloti

1 nuovo post
Verstappen (Red Bull): "Un punto per il giro veloce? Non so, ma una cosa su cui si può giocare"
- di Redazione SkySport24
Vettel (Ferrari): "Ora siamo tutti prede e cacciatori, ma spero presto di essere preda perché vorrà dire che saremo davanti. Io e Leclerc? Siamo liberi di gareggiare e stiamo cercando di fare il meglio per la Ferrari per cercare di riportarla lì dove abbiamo provato in queste stagioni. Lo ha detto anche Binotto. Ma stagione lunga, ora non hanno senso questi discorsi"
- di Redazione SkySport24
Hamilton (Mercedes): "Come tutti, dopo i test, si analizza cercando di essere attenti a ciò che si è fatto. Macchina nuova, pezzi aggiornati. E sarà così per tutti gli altri e sarà interessante capire la situazione di tutti" 
- di Redazione SkySport24
Hamilton (Mercedes): "Difficile interpretarci dopo i test? Non credo, penso sia chiaro. Certo non si sa con precisione cosa faranno gli altri, ma quanto avevo detto a proposito del vantaggio della Ferrari non erano stupidaggini, abbiamo lavoro da fare”. Non ci siamo persi in sciocchezze perché avevamo da lavorare. Il team ha delle persone grandiose e l'energia che c'è è fonte d'ispirazione. Toto Wolff ha caricato tutti, vediamo persone appassionate. Loro sono dei soldati e daranno tutto per continuare a migliorare"
- di Redazione SkySport24
Vettel (Ferrari): "I test sono andati bene e sono ottimista. Siamo più prepararti e penso si possa solo migliorare. All'inizio della stagione c'è un po' di nervosismo perché dobbiamo capire dove siamo. Cambio del regolamento? Nei test non si seguono le altre macchine, non so dove sono ma non credo ci sia una grossa differenza". 
- di Redazione SkySport24
Verstappen (Red Bull): "Contento dei test, contento del lavoro e anche di come il motore si è integrato col telaio. Si può sempre andare meglio, si poteva andare meglio anche a Barcellona. Ma qui a Melbourne capiremo di più a che punto siamo. Motore Honda? Siamo tutti motivati, ottimisti e concentrati sul lavoro"
- di Redazione SkySport24
Kubica (Williams): "Sono emozionato, è passato tanto tempo dalla mia ultima gara. Devo cercare di essere pronto. Non abbiamo avuto un inizio perfetto e tante cose sono da verificare. Test in ritardo a Barcellona e tanti problemi, non si può recuperare in un paio di settimane. In pista e in fabbrica stiamo facendo tutto il possibile. Dobbiamo cercare di concentraci su quello che abbiamo e fare il nostro lavoro. Questo è l'approccio di ognuno di noi, cercheremo di sfruttare al massimo ogni opportunità che arriverà"
- di Redazione SkySport24
Ricciardo (Renault): "Tante cose sono cambiate, è stato un pre campionato molto vivace. Ho fatto anche una corsa promozionale con Max (Verstappen, ndr) e abbiamo avuto modo di chiacchierare un po'. Ora si torna in macchina per capire gli equilibri del Mondiale. A che punto siamo? Nella seconda settima di test abbiamo avuto risposte incoraggianti, ma non sappiamo valutare la nostra posizione rispetto ai primi tre team".
- di Redazione SkySport24
Parole di cordoglio sono state espresse anche da Lewis Hamilton: "Shock incredibile, penso alla famiglia. Il suo impegno per questo sport lo ha reso un pilastro della F1. Il suo contributo è inestimabile. Possa riposare in pace"
- di Redazione SkySport24
Ricciardo: "Pessima notizia con cui svegliarsi questa mattina. Come ha detto Seb, Whiting era sempre con noi anche quando gli mettevamo addosso pressione. Era sempre dalla nostra parte, anche quando si andava da lui per lamentarci. Sempre disponibile, non lo scorderò. Il tempo passa alla svelta e dobbiamo goderci ogni momento. Daremo di tutto in questo weekend anche per lui"
- di Redazione SkySport24
Verstappen: "Sconvolto. Ho passato qualche giorno con lui a Ginevra e ci siamo dati appuntamento a Melbourne. La cosa più importante è che i pensieri ora vadano a famiglia e amici"
- di Redazione SkySport24
Kubica: "Ho visto Vettel e Charlie passeggiare ieri insieme e non li ho interrotti. Pensavo d'incontralo nei prossimi giorni. Era una persona di cui potersi sempre fidare. Sono molto triste"
- di Redazione SkySport24
Vettel: "Sconvolto per la morte di Whiting, sono accanto alla sua famiglia"
- di Redazione SkySport24
AL VIA LA CONFERENZA PILOTI
- di Redazione SkySport24
Antonio Giovinazzi, pilota Alfa Romeo Racing: "Finalmente un giusto debutto? Debutto normale quello del 2017 fu inaspettato. Ora debutto normale, con test, meeting. Conosco la pista, piccolo vantaggio".
- di Redazione SkySport24
- di Redazione SkySport24
Brawn, Managing Director F1, sulla morte di Whiting: "Conoscevo Charlie da quando ho cominciato la mia carriera qui. Abbiamo lavorato insieme, siamo diventati amici e abbiamo passato tanto tempo insieme a gareggiare in tutto il mondo. Una grande tristezza quando ho appreso la tragica notizia: sono devastato, è una grande perdita non solo per me ma anche per l'intera famiglia della Formula 1, della FIA e dell Motorsport. Il mio pensiero alla sua famiglia".
- di Redazione SkySport24
Todt, presidente FIA, sulla morte di Whiting: "È con immensa tristezza che ho saputo della morte improvvisa di Charlie. Lo conoscevo da molti anni ed è stato un grande direttore di gara, una figura centrale e inimitabile della Formula 1 e che ha incarnato l'etica e lo spirito di questo fantastico sport. La Formula 1 ha perso un amico e un ambasciatore carismatico. I miei pensieri, quelli della FIA e di tutti i protagonisti del Mondiale vanno dalla sua famiglia".
- di Redazione SkySport24
Nella prima conferenza stampa della stagione di F1 ci saranno Sebastian Vettel (Ferrari), Lewis Hamilton (Mercedes), Max Verstappen (Red Bull), Daniel Ricciardo (Renault) e Robert Kubica (Williams). Subito un super appuntamento da non perdere!
- di Redazione SkySport24
Nella notte italiana F1 scossa dalla notizia della morte di Charlie Whiting, Race Director. A breve l'approfondimento nel nostro speciale.
- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche