Formula 2, GP Montacarlo: a Hubert la Sprint Race, Latifi resta al comando del Mondiale

Formula 1

Lucio Rizzica

Il pilota del team Arden capitalizza la pole ottenuta grazie alle squalifica di Ghiotto che lo ha portato in ottava posizione all'arrivo di Gara-1 (Feature Race). Secondo Deletraz e terzo Zhou. Latifi resta leader della classifica. Si tornerà in pista in Francia, 21-23 giugno a Le Castellet, dove si correrà anche per la F3. GP Monaco di F1 domenica 26 maggio alle 15.10: diretta esclusiva su Sky Sport F1 e Sky Sport Uno

GP MONACO, LA GARA LIVE

Dopo una Feature Race (Gara-1) a dir poco caotica, la F2 è tornata in pista a Montecarlo per la Sprint Race (Gara-2). Tuttavia ancora aperte le questioni che hanno tenuto banco nelle ultime ore: l'organizzazione della Formula 2 ha ammesso le proprie colpe, affermando in un comunicato che le proteste dei team sono state fondate e ragionevoli. L'errore, stando alla nota ufficiale, sarebbe stato non permettere alle auto che avevano un giro di ritardo di sdoppiarsi. Tuttavia, non trovando un modo di restituire il giro perso alle vetture rimaste penalizzate da questa decisione, la direzione gara ha avvisato che non verranno presi provvedimenti e dunque la graduatoria è stata confermata. Quanto a Luca Ghiotto, è stato squalificato dalla Feature Race di Formula 2, che lo aveva visto concludere al secondo posto alle spalle dell'olandese Nick De Vries. I commissari incaricati di verificare la conformità delle vetture dopo la gara, hanno riscontrato che un tirante dello sterzo della Dallara del team Virtuosi fosse più sottile di quanto concesso dal regolamento tecnico. In generale, un tracciato cittadino come quello di Monaco mette a dura prova questo genere di componenti, che potrebbero logorarsi sulle buche del manto cittadino e sui grandi cordoli delle chicane.

Ghiotto parte dunque dall'ultima fila. Al via scatta bene Hubert, dietro ci si accoda per la prima delle 30 tornate previste con Zhou un po' in difficoltà che frenando per un pelo non innesca un contatto già alla curva 1. Alla fine del secondo giro Ghiotto attacca la Calderon per recuperare una posizione, ma andando esterna la colombiana finisce contro le protezioni. Bandiera gialla. Al settimo giro Raghunatan (già penalizzato) e Ghiotto si toccano al Loeuws. Entra la safety car, ma la gara di Ghiotto è già finita.Dopo diciotto tornate Hubert conduce su Deletraz, Zhou e Markelov. Latifi fuori dalla zona punti cede virtualmente la leadership del campionato a De Vries. Al diciannovesimo giro Gelael tampona due volte Alesi e lo mette fuori corsa. La Direzione gara sanziona Gelael con un drive through. Gara congelata e ultimo giro al cardiopalma fra Hubert e Deletraz, con arrivo al fotofinish che premia il francese, che vince dunque il bellissimo testa a testa con lo svizzero e al e Zhou. All'ultima tornata Latifi spreme la sua vettura per cercare i due punti supplementari, quelli del giro veloce che gli permettono di mantenere la testa della graduatoria con un punto di vantaggio su De Vries. Si tornerà in pista in Francia, 21-23 giugno a Le Castellet, sul tracciato del Paul Ricard dove si correrà anche per il campionato di F3.

I più letti