Formula 1, video highlights del GP del Canada

Formula 1

GP ricco di tensione in Canada. Vettel, partito dalla pole, resiste agli attacchi di Hamilton. Al giro 48 una manovra al limite su Lewis costa 5 secondi di penalizzazione al tedesco, che è costretto così a rinunciare alla gioia della prima vittoria stagionale. Nel post gara Seb scatena la sua rabbia e la Ferrari presenta ricorso contro la decisione dei giudici. Il Mondiale torna il 23 giugno con il GP di Francia, sempre in diretta su Sky Sport F1

VIDEO. IL GESTO POLEMICO DI VETTEL

VETTEL: "SONO INCAZZATO, DECISIONE ASSURDA"

CLASSIFICA PILOTI E COSTRUTTORI

Il Gran Premio del Canada è stato un duello costante, dall’inizio alla fine, tra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Proprio per questo dispiace l’idea che la sfida tra due campioni di questo livello sia stata decisa da una penalità. È proprio la penalità di Vettel l’episodio da cui inizia il meglio (e il peggio) del GP del Canada. Al giro 48 Vettel perde il controllo della macchina, va sull’erba, ma riesce a riprendere la SF90 evitando di toccare il muretto. Hamilton nota l’errore del rivale e prova a superarlo, ma viene stretto al muro dal tedesco. La manovra viene giudicata irregolare e Sebastian viene penalizzato di 5 secondi, che si riveleranno decisivi a fine gara per assegnare la vittoria a Hamilton.

Il gesto di protesta di Vettel

A gara conclusa, Vettel fatica a mantenere la calma. Si diffonde la voce che Sebastian abbia addirittura saltato il peso per protesta. Notizia poi smentita. Tuttavia, Vettel non resiste davanti al cartello con il numero 1 posizionato davanti alla Mercedes di Hamilton. Lo sposta e gli piazza davanti il cartello con il numero 2.

Vettel ed Hamilton, fair play sul podio

Nonostante la tensione, sul podio Vettel ed Hamilton si scambiano gesti di sportività. Prima Lewis invita Sebastian a salire insieme a lui sul gradino più alto del podio, poi il tedesco difende il rivale britannico di fronte ai fischi dei tifosi: "La gente non deve contestare Hamilton, ma deve contestare la decisione assurda di penalizzarmi", dice il ferrarista.

La rabbia di Sebastian

La rabbia sembra passata, e invece no. Vettel, durante le interviste post gara, dice chiaramente di essere "incazzato" per la decisione dei giudici. "Non sapevo dove fosse Hamilton, stavo cercando solo di sopravvivere, non avrei potuto fare niente di diverso. Questa decisione è assurda, non fa bene al nostro sport".

La Ferrari presenta ricorso

La lunga domenica di Montreal si chiude con la decisione della Ferrari di presentare ricorso contro la penalità di Vettel. Dal momento della presentazione della notifica, la Ferrari ha 96 ore per decidere se procedere con il suo ricorso, che potrebbe essere accettato o respinto dal Tribunale Internazionale d'Appello. Il GP del Canada potrebbe non essere finito qui.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.