Formula 1, le statistiche dopo il GP di Francia: Hamilton inarrestabile

Formula 1

Michele Merlino

Il pilota Mercedes ha annichilito tutti gli avversari, registrando la sua 86° pole, la 79° vittoria ed il 18° GP condotto dall'inizio alla fine. Con Bottas stabilmente al secondo posto, ai team rivali è rimasto ben poco

IL GRAN PREMIO D'AUSTRIA LIVE

Sempre più invincibile

Numeri stellari per Hamilton in Francia: è alla quarta vittoria consecutiva: per la quinta volta in carriera registra una sequenza simile; ha fatto di meglio solo da Monza ad Austin nel 2014, quando ne vinse cinque di fila. Anche la sequenza di podi, dieci, è impressionante: Lewis è il secondo pilota nella storia con due sequenze da almeno dieci podi dopo Sebastian Vettel (11 da Interlagos 2010 a Silverstone 2011 e da Nurburgring a Interlagos 2013). La sua striscia record è di 16, da Monza 2014 a Silverstone 2015. Per Lewis è la sesta vittoria in otto gare dall'inizio della stagione: è il nono pilota a riuscirci dopo Ascari nel 1952 (6); Button nel 2009 (6); Clark nel 1965 (6); Fangio nel 1954 (6); Mansell nel 1992 (6); Michael Schumacher nel 1994 (6), 2002 (6), 2004 (7); Stewart nel 1969 (6); Vettel nel 2011 (6).

Bottino pieno per Mercedes

63° prima fila completa, nuovo record per la Formula 1, e 50° doppietta: questi due valori sintetizzano il weekend impeccabile delle frecce d'argento. Il team anglo-tedesco è sulle orme della McLaren del 1988: hanno vinto tutte e 8 le gare di questo inizio stagione; se ne aggiungono tre raggiungeranno il team di Woking, che arrivò a quota 11 con Senna e Prost 31 anni fa. La sequenza di vittorie Mercedes, considerando anche l'anno scorso, arriva a 10 consecutive: hanno eguagliato le loro migliori sequenze, registrate in precedenza da Giappone 2015 a Russia 2016 e da Monaco a Singapore 2016. Per la Mercedes si avvicina a grandi passi anche il traguardo delle 100 vittorie: sono a quota 95 dopo il GP del Paul Ricard.

I record Ferrari

In questo panorama di dominio Mercedes, è difficile ritagliarsi un posto al sole, basti pensare al povero Verstappen: 4 volte 4° in griglia e 5 volte in gara quest'anno, candidato principe alla "medaglia di legno" del 2019. La Ferrari ha ottenuto tuttavia due traguardi importanti: grazie ad un cambio gomme nel finale, Vettel ha messo a segno il 250° giro veloce in gara per il team di Maranello e Charles Leclerc, terzo all'arrivo, ha fatto sì che il GP di Francia 2019 sia il 570° con almeno una Ferrari sul podio.

100 e 80

Due numeri significativi danno la dimensione di quanto i tre team di punta, Mercedes, Ferrari, Red Bull siano sempre al vertice in questi ultimi anni: per il 100° GP consecutivo la pole è stata appannaggio di uno dei tre team suddetti e per l'80° GP di fila, in testa si è visto solo uno dei tre team che stanno caratterizzando quest’epoca storica.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.