Formula 1, Rich Energy lascia Haas con un tweet ma poi arriva la smentita

Formula 1

Haas ribadisce la presenza del title sponsor Rich Energy, che aveva annunciato l'addio al team attraverso un tweet ("Puntavamo a battere le Red Bull"). Il team principal Steiner: "Resta il nostro partner principale". Conferme anche dagli investitori dell'azienda inglese: "Azione deplorevole di un singolo, agiremo legalmente". Appuntamento con il GP domenica alle 15.10 in diretta esclusiva su Sky Sport F1

GP SILVERSTONE, LA GARA LIVE

TUTTE LE NEWS DI SKY ANCHE SU WHATSAPP

Un piccolo giallo alla viglia del Gran Premio di Gran Bretagna, decima prova del Mondiale di Formula 1. Sul profilo Twitter dell'azienda Rich Energy con un post è stato annunciato di aver concluso il contratto con il team Haas:“A causa delle scarse prestazioni, puntavamo a battere Red Bull ed essere dietro la Williams in Austria è inaccettabile. La politica e l’attitudine politically correct in Formula 1 sono anche fattori d’inibizione per il nostro business. Auguriamo al team il meglio". 

Ma non è finita... 

La risposta della Haas è arrivata attraverso una breve nota con la quale è stata invece confermata la permanenza di Rich Energy come title sponsor della squadra.“Non posso commentare ulteriormente i rapporti commerciali tra le due parti per questioni di riservatezza commerciale”, ha aggiunto il team principal Guenther Steiner. Dunque, salvo nuovi colpi di scena, il logo resta sulle macchine che correranno a Silverstone.

La precisazione di Rich Energy

"Crediamo fermamente nel Team Haas F1, nelle sue prestazioni e nell'organizzazione nel suo insieme e siamo pienamente impegnati nell'attuale accordo di sponsorizzazione. Crediamo completamente nel prodotto di Formula 1 e nella piattaforma che offre il nostro marchio. Le azioni di un singolo individuo hanno causato grande imbarazzo. Stiamo procedendo con azioni legali nei confronti di chi ha causato questa situaizone. Possono parlare da soli, ma i loro punti di vista non sono quelli dell'azienda. L'incidente è molto deplorevole; non faremo ulteriori commenti su questo argomento commercialmente sensibile e lo concluderemo a porte chiuse. Vogliamo confermare il nostro impegno con il Team Haas F1, la Formula 1 e ringraziare il Team Haas F1 per il loro supporto e pazienza, mentre la questione viene affrontata internamente".

Il cervo, il logo e le biciclette...

Rich Energy aveva fatto recentemente parlare di sé anche per un'altra vicenda, stavolta dai risvolti legali. Il suo logo, un cervo, avrebbe violato quello di un costruttore di biciclette (Whyte Bikes). E così, dal Gran Premio del Canada in poi, il cervo della Rich è sparito dalle monoposto Haas. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche