Formula 3, GP Silverstone: Pulcini vince Gara 2. 2° Shwartzman, in vetta al Mondiale

Formula 1

Lucio Rizzica

Leonardo Pulcini vince Gara 2 sul tracciato di Silverstone. Alle sue spalle c'è Shwartzman, che consolida la prima posizione in campionato. 3° Lawson

F1 A SILVERSTONE, LA GARA LIVE

GUIDA TV - CALENDARIO

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

Gara 2 di Formula 3 a Silverstone si apre con un po' di vento, che batte trasversalmente su un tracciato un po' più scivoloso del previsto a causa dell'umidità notturna. Il rischio pioggia è sempre molto alto nel corso della giornata, si comincia tuttavia con 21° sull'asfalto e poco più di 14° all'esterno, giusto a complicare il lavoro dei piloti che nei primi giri hanno la necessità di portare le gomme al regime ottimale di temperatura.

All'avvio del giro di formazione Niko Kari (Trident) resta fermo sulla griglia di partenza. La sua monoposto non ne vuole sapere di avviarsi. Al verde scattano in testa i due piloti di prima fila Lawson e Lundgaard, Pulcini tiene la quarta piazza conquistata a dispetto delle Prema, mentre dopo poche curve Vips viene toccato e va lungo perdendo tre posizioni e ritrovandosi 11°. Intanto il pilota italiano lotta con Lundgaard e con un sorpasso capolavoro, 'determinato e spettacolare', conquista la terza piazza alle spalle di Lawson e Pedro Piquet. Al terzo giro Pulcini segna il primo giro veloce della corsa. Alla quarta tornata Pulcini attacca e sorpassa anche Piquet e si pone in seconda posizione alle spalle del leader della gara Lawson. I tre giri fra il sesto e l'ottavo sono un susseguirsi di emozioni: nelle prime otto posizioni sono tanti i duelli e Pulcini al nono giro vince il proprio passando a condurre la corsa. Vips risale intanto prepotentemente e ritorna in nona posizione avvicinando il plotoncino dei primi otto e recuperando un secondo in poco più di un giro.

A otto giri dal termine Pulcini aumenta il proprio vantaggio su Lawson portandolo a oltre tre secondi. Dietro molti errori e molti lunghi (Lundgaard, Daruvala, Vips) e battaglia accesissima per il podio. A cinque giri dal termine soffre la Art di Lundgaard e ne approfittano le monoposto Prema per attaccarlo. Shwartzmann intanto guadagna la seconda posizione ai danni di Lawson e si pone all'inseguimento di Pulcini, che ha un vantaggio sull'inseguitore di 4"3. A due tornate dal termine la battaglia alle spalle di Pulcini e Shwartzman prende una piega inattesa. Prima Vips tampona Hughes, poi Piquet fora dopo un contatto con Daruvala mentre cercava di passare su Lawson. Ultimo giro con posizioni a ridosso dei primi due completamente ribaltate. Sul traguardo passa primo l'italiano Leonardo Pulcini (Hitech), davanti a Shwartzman (Prema) che segna il giro veloce e torna anche leader del campionato con 114 punti, a +12 sul compagno di squadra Daruvala rimasto a bocca asciutta. Pulcini è purtroppo lontano dalla vetta della classifica generale, ma ancora un paio di weekend così e il futuro potrà tingersi davvero di rosa e far dimenticare un brutto avvio di stagione.

I più letti