F1, GP di Monza 2019: il commento di Mara Sangiorgio

Formula 1

Mara Sangiorgio

La Rossa pronta al suo GP di casa, a Monza, dopo il successo di Leclerc in Belgio. Vettel non si è sbilanciato nelle previsioni sul weekend, mentre il monegasco dopo Spa ha più consapevolezza e sicurezza. E la Mercedes? Sarà ancora una volta il passo gara il jolly di Hamilton e Bottas

IL GRAN PREMIO DI MONZA LIVE

Sono stati osannati come vere rockstar. Sebastian Vettel ha anche provato cosa vuol dire cantare davanti a diecimila persone. Adesso, tornati nel loro habitat naturale ma con ancora negli occhi l’entusiasmo contagioso della marea rossa, vogliono solo essere sé stessi, mettersi in macchina e provare davvero a regalare ai tifosi italiani qualcosa di speciale. O nel caso del tedesco anche a sé stesso la prima vittoria di questa stagione. Sì, lo hanno ripetuto entrambi, la pista di Monza potrebbe favorire la loro rossa soprattutto in qualifica dove in tanti cercheranno di giocare con le scie. Tra i due ferraristi è stato Charles Leclerc a osare e sbilanciarsi di più, lui che per indole si sente sicuramente più rockstar del suo compagno, anche in pista è il più richiesto e chiacchierato. L’uomo del momento insomma. La vittoria di pochi giorni fa in Belgio gli ha già dato consapevolezza e sicurezza diverse, a lui ma anche a tutta la squadra. Secondo il monegasco il primo fondamentale passo da fare sarà capitalizzare la forza della SF90 sabato, dove si sente già uno dei favoriti, per poi capire come gestire in modo migliore gomme e pacchetto in gara, dove la Mercedes fa ancora la grande differenza. Sarà ancora una volta il passo gara, come già successo a Spa, il jolly di Hamilton e Bottas, per loro stessa ammissione. Senza nessun timore per i loro motori, nonostante le rotture di due power unit Mercedes proprio in Belgio. Per i due piloti di Toto Wolff è stata una rassicurazione, per la Ferrari che qui userà il suo motore nuovo, suona più come una minaccia alla quale rispondere.

I più letti