Formula 1, GP Giappone. Amarezza Leclerc: "Non è il risultato che avremmo meritato"

Formula 1

Leclerc dimostra tutta la sua delusione per il sesto posto di Suzuka: "Il team meritava di più. Contatto con Verstappen? Non so cosa decideranno". Il monegasco è però ottimista: "Stiamo crescendo, ma dobbiamo migliorare ancora"

VIDEO. GLI HIGHLIGHTS DEL GP GIAPPONE

HAMILTON CAMPIONE SE... - LE CLASSIFICHE

LA RABBIA DI KUBICA CONTRO LA WILLIAMS

Sesto al traguardo, Charles Leclerc analizza con amarezza il suo GP del Giappone: "Non è il risultato che volevamo tutti oggi, non è quello che meritava la squadra. Mi spiace, la partenza per me è stata difficile dopo l'incidente in curva 1. Non c'è stata la possibilità di fare molto di più". Una gara, la sua, inevitabilmente condizionata dal contatto con Max Verstappen:  "Non so cosa potranno decidere. Da dentro non è stato niente di speciale. Ero all'interno, ho preso tanto sottosterzo e poi ci siamo toccati".

"Siamo in crescita, ma dobbiamo ancora lavorare"

In una domenica agrodolce, tra il secondo tempo in qualifica e il sesto tempo in gara, Charles guarda anche il bicchiere mezzo pieno dopo il weekend di Suzuka. "La cosa positiva è che negli ultimi 5 weekend abbiamo trovato la performance in qualifica. A inizio anno non era così, e questo dobbiamo ricordarcelo". Leclerc è consapevole che ci sia ancora strada da fare: "Abbiamo altro lavoro davanti, io stesso devo migliorare come pilota. In qualifica vado forte, ma in gara sembro fare un po' più fatica. Devo lavorare da parte mia e sulla macchina per cercare di essere meglio in gara".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche