Formula 1, GP USA. Verstappen: "Hamilton non così lontano nella simulazione qualifica"

Formula 1

L'olandese della Red Bull dopo le libere di Austin: "Nel passo qualifica Hamilton non è lontano. Le buche? sono in punti in cui non fanno male". E il traccato texano diverte il rookie Albon: "A me piace. La macchina dà buone sensazioni"

GP USA, LA DIRETTA DELLA GARA

"Pista difficile per l'asfalto irregolare? Non credo che lo stile di guida vada cambiato se non per piccoli dettagli. In gran parte, per fortuna, le buche non sono in frenata e sono solo in luoghi in cui fanno meno male. Però è così per tutti e la situazione va gestita". Max Verstappen non teme l’asfalto di Austin ed è pronto a dare battaglia a Mercedes e Ferrari nella gara texana. L’olandese della Red Bull ha chiuso con un primo e un terzo tempo il venerdì di prove libere: "Giornata positiva, il passo nella simulazione qualifica non è male –ha aggiunto - Hamilton ha avuto la scia sul rettilineo opposto, quindi non credo che il suo tempo sia granché rappresentativo e credo che il divario sia più minore. Sul long run, invece, siamo ancora lontani e dobbiamo lavorare ancora un po' da quel punto di vista".

E Albon si diverte

"La pista? Non è male, la macchina ha dato buone sensazioni. Ci sono delle buche gorsse, ma a me piace ed è divertente. Prima giornata non male, abbastanza bene nelle libere, anche nelle seconde,1 ma ci stiamo arrivando. Qualche errore nella simulazione gara, ma nel complesso mi sto divertendo", ha invece commentato il rookie Alexander Albon.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche