Elkann bacchetta Vettel e Leclerc: "Conta solo che vinca la Ferrari"

Formula 1

Il presidente della Rossa bacchetta Vettel e Leclerc dopo l'incidente in Brasile: "Sono molto arrabbiato, la cosa più importante è che vinca la Ferrari". Poi sulla Juve: "Gli abbiamo garantito un futuro da leader"

John Elkann non ci sta e alza pubblicamente la voce durante l'Investor Day per i primi dieci anni di Exor, la holding del gruppo Agnelli: il presidente della Ferrari striglia i due piloti Sebastian Vettel e Charles Leclerc, protagonisti dell’incidente costato il doppio ritiro alle monoposto di Maranello durante il Gp del Brasile. "Quanto accaduto domenica non solo mi ha fatto molto arrabbiare, ma ci ha fatto capire in Ferrari, quanto sia importante la Ferrari. I piloti saranno sempre piloti di Ferrari, e la cosa importante è che la Ferrari vinca. E questo aspetto non si può dimenticare, Mattia Binotto è stato chiaro in questo senso”, le parole di Elkann. Che ha poi analizzato il 2019 Ferrari: "E’ stata una stagione straordinaria per la Ferrari per quanto riguardo le pole position, ma purtroppo non sono state convertite in vittoria in gara", ha proseguito Elkann.

 

"Garantito alla Juve un futuro da leader"

Dalla Ferrari alla Juventus, Elkann parla anche del futuro del club bianconero: "Con l'aumento di capitale abbiamo voluto dare alla Juventus le risorse necessarie affinché sia leader mondiale non solo oggi, ma anche domani. Abbiamo voluto dare alla Juventus le risorse necessarie e la solidità per prendere parte al grande cambiamento che sta avvenendo in Europa. La Juve è leader nel mondo del calcio", ha ammesso.

I più letti