Formula Uno, Jean Todt a Sky sul Mondiale 2020: "L'obiettivo è partire a luglio"

Formula 1
©Getty

Intervistato a Sky, il presidente Fia Jean Todt fissa l'obiettivo del via al mondiale 2020: "L'intenzione è di partire a luglio in Europa". E sulla coppia Leclerc-Sainz aggiunge: "Sono talentuosi, ma sarà fondamentale avere una macchina vincente". Stasera alle 19 puntata di Casa Sky Sport da non perdere: l'ospite sarà Carlos Sainz sr, padre del futuro ferrarista

GP MONTECARLO VIRTUALE: LA DIRETTA

Gli annunci ufficiali, il mercato piloti 2021 in continua evoluzione, con tanto di voci, indiscrezioni, scenari. Ma prima c’è il 2020, con il Circus e gli appassionati che non vedono l’ora di ripartire. C’è un campionato da incominciare, con un calendario reinventato causa pandemia. Jean Todt, presidente Fia, nell’intervista a Sky di Mara Sangiorgio tocca vari argomenti, dalla ripresa del mondiale alla scelta Ferrari 2021 della nuova coppia Leclerc-Sainz. 

Mondiale 2020: "L'intenzione è di ripartire a luglio"

Il numero uno della Federazione fissa l’obiettivo: "Al momento l’intenzione è di ripartire in Europa nei primi giorni di luglio. Ma non c’è ancora nessuna conferma ufficiale. Dovremo analizzare l’evoluzione della situazione, basandoci anche sulle decisioni dei Governi, che con determinate misure potrebbero inevitabilmente influenzare le nostre scelte. Dobbiamo essere flessibili, visto il periodo in cui viviamo. La nostra volontà è quella di partire al più presto. Come per gli altri sport, certamente ci saranno condizioni totalmente nuove, mantenendo come prioritaria la sicurezza di tutti i partecipanti".

"Leclerc-Sainz? Talentuosi, ma sarà fondamentale la macchina"

Interpellato sulla coppia Sainz-Leclerc, scelta di Maranello del prossimo anno (la prima dal 2007 senza campioni del mondo, come successe a Todt da aministratore delegato della Rossa), il presidente Fia sottolinea alcuni concetti: "In Formula Uno l’importanza è quella di avere una grande squadra, per potere avere una grande macchina e poi dei grandi piloti. Che siano già stati campioni del mondo non ha importanza, quello che conta veramente è avere una vettura e un team vincente. E i risultati arriveranno. Non sta a me giudicare queste scelte. Sainz e Leclerc sono piloti molto talentuosi. Auguro alla Ferrari il meglio. Ma prima c’è la stagione 2020, dove avrà tante opportunità".

FORMULA 1: SCELTI PER TE