Formula 1, Leclerc: "Non faremo miracoli, Mercedes lontane nel GP Austria"

Formula 1

Charles Leclerc non nasconde la delusione dopo il 7° posto nelle qualifiche del GP d'Austria a quasi un secondo dalla pole: "Purtroppo adesso è così, non dobbiamo demoralizzarci. La gara è quella che conta. Obiettivi per domani? Miracoli non ce ne saranno, non lotteremo con le Mercedes, ma cercheremo di salire di posizioni in classifica". La diretta del GP d’Austria su Sky Sport F1 (canale 207) e Sky Sport Uno (canale 201)

GP D'AUSTRIA, LA DIRETTA DELLA GARA

Charles Leclerc scatterà domenica dalla quarta fila nel GP d'Austria, primo appuntamento del Mondiale 2020. Al termine delle qualifiche, il monegasco della Ferrari ha strappato un 7° posto che lo mette davanti al compagno Sebastian Vettel, 11° e addirittura eliminato al Q2. Leclerc ha chiuso l'ultima sessione in 1'03''923, quasi un secondo in ritardo rispetto alla pole conquistata un anno fa e a quella di Bottas del 2020. Ai microfoni di Sky Sport, il monegasco non nasconde la sua delusione per una SF1000 che, come annunciato, avrà gli aggiornamenti a partire dall'Ungheria: "Purtroppo è così per adesso, dobbiamo lavorare per il futuro per ottenere una macchina migliore - ha spiegato -. Non dobbiamo demoralizzarci, ma sicuramente questo non è il risultato che speravamo. Dobbiamo lavorare in gruppo e lavorare sui dettagli, siamo tutti piuttosto vicini". Nelle sue dichiarazioni post qualifiche, Vettel ha dichiarato che la Ferrari in gara "sarà lì". Leclerc però è piuttosto chiaro sugli obiettivi in pista per il GP di domani: "La gara è quella che conta, è lì che ci sono i punti - ha detto il monegasco -. Miracoli non ce ne saranno, ma vogliamo fare il meglio possibile. Abbiamo la possibilità per tornare più in alto, ma non per lottare con le Mercedes. Daremo tutto come piloti e come squadra per salire di posizioni in classifica". 

FORMULA 1: SCELTI PER TE