Ferrari, Leclerc dopo l'incidente con Vettel: "Colpa mia, mi sono già scusato"

Formula 1

Charles Leclerc è deluso davanti ai microfoni dopo il contatto provocato nel primo giro del GP di Stiria che ha costretto le due Ferrari al ritiro: "Mi sono già scusato con Vettel, è colpa mia. Avevo troppa voglia di fare bene, ho buttato via tutto. Mi prendo tutte le responsabilità"

INCIDENTE LECLERC-VETTEL: RICOSTRUZIONE - CRONACA DEL GP

Un contatto fratricida, un errore di gioventù e di aggressività, è costato il GP di Stiria alle due Ferrari. Charles Leclerc è entrato duro alla curva 3, toccando il compagno Sebastian Vettel: risultato, entrambe le Rosse ritirate come a Singapore 2017. "Mi sono scusato con Seb, quando sbaglio sono onesto - ha detto il monegasco a Sky Sport -. C'era una opportunità per fare bene, magari non potevamo guadagnare tanti punti ma peggio di così non si può...". 

Leclerc: "Non si fa questo a un compagno"

leggi anche

Vettel: "Non mi aspettavo manovra Leclerc"

Leclerc ha proseguito: "Mi prendo la responsabilità, mi spiace per il team che aveva portato nuovi aggiornamenti. Ho buttato via tutto io, avevo troppa voglia di fare bene e devo imparare da questo. Sono stato troppo ottimista, ho visto un buco e ci ho provato. Dovevo pensare di più alla macchina, era Seb, un compagno e non si fa questo. E' colpa mia, mi spiace". 

FORMULA 1: SCELTI PER TE