Verstappen, il padre Jos e il retroscena: "In F1 poteva guidare la Mercedes"

Formula 1

Il padre del campione del mondo olandese svela: "Max fu a un passo dalla Mecedes, l'accordo non si concluse perché Red Bull riuscì a giocare la carta vincente". Quale? "Farlo debuttare subito in F1, senza passare dalla F2"

LO SPECIALE: UN ANNO AL MAX - FOTO. IL 2021 DI VERSTAPPEN

A quasi un mese dall'ultima gara del Mondiale 2021 con cui ha conquistato il titolo spezzando lo strapotere di Lewis Hamilton, Max Verstappen resta grande protagonista in Olanda. In questi giorni fa particolare rumore il documentario Maximum sul primo campione del mondo olandese di F1, in cui il padre del fenomeno classe 1997 svela un retroscena sulla carriera del figlio, in passato vicinissimo alla Mercedes: "Niki Lauda voleva Max. Dopo un incontro con Red Bull, appena lasciato il camper, ce lo siamo trovati davanti".

Il più giovane a debuttare in F1

L'intervista

Max: "Adesso mi prenderò una pausa, ne ho bisogno"

Se l'affare con Mercedes non si è concretizzato è stato per la mossa vincente della Red Bull: "Permettere a Max di entrare subito in Formula 1", spiega Christian Horner,  team principal Red Bull. Il campione del mondo del 2021, infatti, è passato direttamente in top class evitando la F2. A 17 anni e 3 giorni nel 2014 ha affrontato con Toro Rosso le prove libere del venerdì del GP del Giappone, nel 2015 è diventato il più giovane di sempre a esordire in F1.